Analisi
Fonchim: la chimica della pensione 9 mesi fa - giovedì 12 ottobre 2017
Fonchim è il fondo pensione chiuso destinato ai lavoratori del settore chimico-farmaceutico. Si tratta di un fondo con 2 comparti con rendimenti superiori a quelli del Tfr.
Chimica

Chimica

I dipendenti del settore chimico hanno ha disposizione il fondo pensione Fonchim, al quale hanno aderito ben 8 lavoratori su 10. Hanno fatto bene? Sì, se hanno aderito al comparto Stabilità o Crescita. Come puoi vedere dalla tabella I rendimenti, infatti, chi ha investito 5 anni fa il proprio Tfr in uno di questi due comparti oggi si ritrova con un “tesoretto pensionistico” più elevato di quello che si ritroverebbe se avessero lasciato i soldi in azienda (e questo senza contare il contributo del datore di lavoro).

Il nostro consiglio è quello di aderire a questi due comparti, se non l’hai ancora fatto, perché la loro gestione, analizzata con la nostra metodologia di valutazione (che prende in considerazione anche altri 4 parametri di valutazione), ottiene risultati che meritano un voto superiore al 6, che indica la sufficienza, come a scuola.

 

I rendimenti

1.000 euro investiti nel 2012 in…

…oggi sono

Stabilità

1.262

Crescita

1.435

Garantito

1.041

TFR

1.095

 

Quanto devi versare? Investi pure tutto il tuo risparmio pensionistico (cioè il Tfr e i tuoi contributi volontari, il nostro calcolatore ti dice a quanto ammonta) in Stabilità se ti mancano tra i 5 e i 10 anni prima della pensione e in Crescita se te ne mancano tra i 15 e i 20.

Il giudizio non è così positivo per l’altro comparto di Fonchim, Garantito, che non è riuscito a rendere più del Tfr. Se ti mancano non più di 5 anni alla pensione, aderisci solo per il minimo a questo comparto. In questo modo potrai beneficiare comunque dei vantaggi fiscali e del contributo del datore di lavoro. Il resto dei soldi che devi mettere da parte per la tua pensione, poi, investilo in un fondo aperto. Per questa categoria il migliore è Teseo linea prudenziale etica. Come fare a capire a quanto ammonta questa differenza? Per esempio, hai uno stipendio di 35.000 euro lordi annui e il nostro calcolatore ti ha detto che devi risparmiare ogni mese 400 euro. Bene: con l’adesione a Fonchim versi 186 euro con il Tfr (è il 6,91%), poi ce ne metti 27 (è l’1%) come contributo volontario e l’azienda te ne mette altri 27 (è un altro 1%). Totale 240 euro. Nel fondo aperto devi mettere allora 160 euro (i 400 del calcolatore meno i 240 tra Tfr e contributi). Lo stesso ragionamento lo devi seguire se manca un comparto adatto alle tue esigenze, cioè se non ci sono comparti con una politica di gestione adatta per gli anni che ti mancano per andare in pensione (lo scopri sempre con il nostro test pensionistico). In questo caso scegli quello che più ti si avvicina, per esempio se ti mancano più di 20 anni alla pensione aderisci per il minimo a Crescita, e poi il resto del tuo risparmio mettilo su un fondo aperto i migliori li trovi usando il nostro comparatore.

condividi questo articolo