News

Antivirus: gratuiti o a pagamento?

17 aprile 2014
antivirus gratuiti o a pagamento?

17 aprile 2014

Ci si può fidare di un antivirus gratuito? Oppure è meglio orientarsi verso un pacchetto completo? Oltre alle più note suite a pagamento abbiamo messo alla prova anche le versioni gratuite di quattro antivirus: Avira, Avast!, Avg e Microsoft. Non tutti i prodotti ottengono risultati nel complesso accettabili e ognuno di loro ha i suo punti deboli.

Non esiste un pacchetto di sicurezza informatica capace di fornire al nostro pc un sistema immunitario a prova di qualunque virus: ce n’è sempre qualcuno che potrebbe riuscire a farsi strada. Per questo la prudenza non è mai troppa quando si naviga in internet o si copiano sul disco fisso file esterni (per esempio, da una chiavetta usb o allegati di email).

Se vuoi scegliere un pacchetto di sicurezza per il tuo pc puoi consultare i risultati e mettere a confronto i prodotti del nostro ultimo test sulle più diffuse suite antivirus a pagamento sul mercato.


Confronta gli antivirus


Non sottovalutare i prodotti gratuiti

Abbiamo messo alla prova anche quattro software antimalware scaricabili gratuitamente dal web. La difficoltà maggiore deriva dal dover gestire due programmi differenti (oltre all'antimalware anche il firewall) che non fanno parte dello stesso pacchetto. Comunque ci si troverà di fronte a due interfacce separate da gestire. Infatti, i "free antivirus" non sono software paragonabili alle suite che sono prodotti molto più articolati che oltre al firewall e all'antimalware comprendono anche altre funzioni come antiphishing, parental control, antispam... Dato che non hanno firewall, abbiamo utilizzato quello integrato nel sistema operativo Windows 7. I risultati, nel complesso, sono accettabili per tre dei quattro prodotti testati, soprattutto se consideriamo che il servizio è gratuito.


Stampa Invia