News

Windows 8: migliora la protezione

22 aprile 2013
Windows 8: migliora la protezione

22 aprile 2013

Microsoft ha migliorato in Windows 8 le varie funzioni per aumentare la sicurezza del sistema operativo. Meglio comunque optare  per uno dei pacchetti di sicurezza che abbiamo testato. Vediamo cosa è cambiato nel nuovo sistema operativo.


Se stai cercato il miglior prodotto per protegge il tuo computer dagli attacchi informatici puoi scegliere una delle suite antivirus che abbiamo messo a confronto nel nostro test sugli antivirus. In ogni caso sappi che da oggi anche Windows 8 è migliorato in fatto di sicurezza: vediamo in che modo. 

La modifica più importante apportata da Microsoft su Windows 8 è certamente la nuova versione di Windows Defender, per offrire al pc dell’utente una migliore protezione. Rispetto alla versione precedente: l'interfaccia è stata resa simile a quella di Windows Security Essential e la configuarzione di default è stata resa più efficace. Purtroppo anche la nuova versione di Windows Defender ha alcune limitazioni che si porta appresso dalla versione precedente. Non consente, ad esempio, di lanciare una scansione sul singolo file facendo clic con il pulsante destro del mouse.

SmartScreen e altre funzioni

Il filtro "SmartScreen", protezione inclusa in Internet Explorer a partire dalla versione 7,  consente di verificare se l'indirizzo inserito appartiene a un database di siti di phishing o potenzialmente pericolosi. Con Windows 8, questo filtro è ora una funzione del sistema operativo e il suo utilizzo può essere esteso anche ad altri browser, ma in questo caso protegge solo il download dei file. 

Il filtro “Smartscreen” segnala i siti di phishing, ma solo se si utilizza Internet Explorer.

La funzione di parental control (si chiama "Family safety"), una volta accessibile da Windows Live Suite e ora integrata in Windows 8, permette di impostare restrizioni per un determinato utente relative all'accesso a pagine web, giochi o programmi, nonché di monitorare l'attività o di imporre un limite di tempo per navigare.

Il sistema di recupero di Windows 8 ha due caratteristiche interessanti: la reinizializzazione e la reimpostazione del sistema. La reinizializzazione del PC comporta la reinstallazione di Windows, mantenendo impostazioni, file personali e app fornite con il PC o installate da Windows Store. La reimpostazione del PC comporta la reinstallazione di Windows, con l'eliminazione di file, impostazioni e app, ad eccezione di quelle fornite con il PC.

Se si verificano problemi dopo l'installazione di un nuovo programma, si può tornare a un punto precedente l'installazione. Basta usare il ripristino che consente di annullare le modifiche apportate recentemente al sistema. 


Stampa Invia