Guida all'acquisto

Come scegliere le casse bluetooth

17 maggio 2019
casse bluetooth

17 maggio 2019
Quando si acquista una cassa bluetooth bisogna concentrarsi, oltre che sulla qualità dell’audio, sulle sue dimensioni e sulla durata della batteria. Queste ultime due caratteristiche passano, però, in secondo piano se le usi soltanto a casa.

Le casse bluetooth possono essere utilizzate all'aperto, in casa, collegate anche alla tv. Ma come sceglierle? Su quali aspetti concentrarsi? Consulta i risultati del nostro test e leggi i nostri consigli. 

le migliori casse bluetooth

Come funzionano le casse bluetooth

La connessione avviene tramite bluetooth in modo da potere tenere l’apparecchio riproduttore (smartphone, tablet, pc, ma anche tv) fisicamente separato dalle casse.

Come si usano

Queste casse audio amplificate provate non sono particolarmente complicate da usare: basta accenderle e colelgarle al dispositivo che si vuole utilizzare solo per la prima volta. La regolazione del volume e il controllo della riproduzione avvengono direttamente sul dispositivo utilizzato. Le casse, infatti, si limitano a ricevere via onde radio il segnale audio e a riprodurlo. Molte casse hanno anche un ingresso analogico per collegarle alla sorgente tramite un cavetto stereo, utile per quei dispositivi che non hanno la possibilità di connettersi via bluetooth.

Quanto pesano e quanto sono ingombranti

I dispositivi testati sono abbastanza leggeri e piccoli: salvo eccezioni la maggior parte delle casse i commercio hanno un peso compreso fra 200 grammi e 1 kg. Le casse bluetooth sono trasportabili facilmente e possono stare comodamente all’interno di uno zaino o di una valigia quindi all’occorrenza possono seguirti in vacanza o per una gita fuoriporta.

La qualità del suono

La qualità del suono, specie dei dispositivi più piccoli non è eccelsa. I migliori pesano tutti intorno al kilogrammo perché un buon altoparlante, per funzionare bene, deve essere abbinato a una cassa di risonanza di una certa dimensione, senza quale, il suono rimane privo di “spessore”. Da una singola cassa non ci potrà aspettare un effetto stero avvolgente, ma le migliori della nostra classifica riproducono un audio equilibrato, dotato di sufficiente spessore e privo dei difetti tipici dei piccoli altoparlanti (frequenze alte stridule o eccessivamente compresse, toni bassi spenti).

Durata della batteria

C’è molta variabilità nella durata delle batterie e non è sempre detto che i dispositivi più grossi e più pesanti siano necessariamente quelli con la durata maggiore. I peggiori della classifica garantiscono circa 6-7 ore di musica ininterrotta tenendo il volume abbastanza alto (80 decibel ad 1 metro) i migliori oltre il triplo.