News

Lettori mp3 resistenti e di qualita

04 gennaio 2012
Lettori mp3 resistenti e di qualita

04 gennaio 2012

Li abbiamo testati insieme alle casse a cui collegarli. Per chi fa jogging, l'Ipod nano è la scelta migliore.

Se fino a qualche anno fa i lettori mp3 andavano a ruba, la solfa è cambiata nell'ultimo periodo: da quando, cioè, la funzione di riproduzione musicale è incorporata nella maggior parte dei telefoni cellulari. Per questo motivo oggi il mercato si è ristretto, anche se alcuni modelli come il Samsung Galaxy G70 e l'iPod Touch sono dei concentrati di funzioni e tecnologia. Oltre alla musica, l'ampio schermo permette di usufruire anche di foto e video e sugli stessi è possibile installare numerose applicazioni, dal momento che utilizzato i sistemi operativi dei fratelli maggiori: Android e iOS. Sono, in pratica, degli smartphone senza la funzione telefonica. I dubbi derivano dal prezzo: non sembra un affare spendere almeno 200 euro per un apparecchio del genere quando, con la stessa cifra, ci si può portare a casa il miglior acquisto del nostro test sui cellulari.

Media

Nei lettori piccoli c'è la musica buona
Più ragionevole, invece, è la scelta di un lettore piccolo e con meno funzioni, adatto a chi fa jogging e vuole portare con sé un aggeggio più maneggevole. In questo senso il nostro miglior acquisto è risultato l'iPod nano: 21 grammi in tutto. Più conveniente, invece, il GoGear Raga di Philips. Entrambi hanno un costo abbastanza contenuto.

Dalle cuffie alle casse
Quando si è in casa e si vuole ascoltare la musica che è nel lettore, è possibile collegarlo alle apposite casse, pensate per integrarsi attraverso l'apposita presa con i lettori di casa Apple o con gli iPhone. Collegare un lettore mp3 di marca diversa è possibile, ma si rischia di lasciare un buco al centro dell'apparecchio.

Stampa Invia