News

Arriva PEC la raccomandata via email

01 novembre 2009

01 novembre 2009

Stufi delle file alla posta per mandare una raccomandata? Sta per arrivare Pec, servizio gratuito di posta elettronica certificata, promosso dal Governo.
Il servizio per i cittadini però non è ancora disponibile e per avere subito una casella Pec bisogna pagare. Abbiamo verificato quali sono i gestori più convenienti sul mercato.

Pec: a chi potrebbe semplificare la vita
  • ai professionisti e ai privati che inviano spesso raccomandate agli uffici della P.A.;
  • alle aziende per semplificare i rapporti con clienti e fornitori;
  • agli enti pubblici per comunicare con gli altri enti e con i cittadini;

Email certificata: come funziona
Il gestore di posta elettronica certificata allega una firma digitale al messaggio e vi invia una ricevuta di spedizione che acquisisce il valore di prova legale. Una volta che l'email arriva al destinatario, il suo gestore vi manderà a sua volta una ricevuta di avvenuta consegna.

Se cancellate il messaggio, non preoccupatevi: il vostro gestore di PEC è obbligato a conservare per 30 mesi la traccia informatica delle vostre operazioni.

Attivare la casella: sembra semplice, ma..
In teoria ogni cittadino italiano maggiorenne può averla gratuitamente attraverso una richiesta sul sito dedicato al servizio PEC predisposto dalla Presidenza del Consiglio. Ma il sito ancora non è disponibile.

In più molti enti pubblici non sono ancora provvisti del servizio. Sul sito del Cnipa (Centro nazionale per l'informatica della pubblica amministrazione) è disponibile la lista degli uffici della P.A. già dotati di PEC.

L'email certificata vi serve subito? Meglio pagare
I professionisti che hanno bisogno di una casella di PEC in tempi brevi possono ripiegare sui servizi a pagamento. Abbiamo verificato quali sono le offerte dei gestori sul mercato: le tariffe annuali vanno dai 5 ai 48 euro l'anno più Iva. Attenzione però durante la ricerca: molti gestori non sono chiari riguardo ai costi.


Stampa Invia