News

Italia.programmi, non pagare

19 gennaio 2012
Italia.programmi, non pagare

19 gennaio 2012

Scarichi un'applicazione, ma in realtà sottoscrivi un abbonamento: il sito italia-programmi.net è stato più volte sanzionato dal Garante. Se ci sei incappato anche tu, non pagare.

Carichi un programma gratuito, dopodiché ti arriva via email (o una lettera per posta ordinaria) una perentoria ingiunzione a pagare quasi cento euro, con la minaccia in caso contrario di mandare la documentazione all’ufficio recupero crediti.
Senza dirlo chiaramente, quando si scarica un’applicazione in realtà si sta sottoscrivendo un abbonamento.
Sono tanti i soci che si sono rivolti a noi per denunciare il comportamento scorretto di italia-programmi.net.
Il Garante ha condannato il sito al pagamento di una sanzione di 1,5 milioni di euro.

Difficile recuperare le somme
A chi ha ricevuto queste intimazioni da italia-programmi.net, che finora sono arrivate solo via email e non tramite
raccomandata, consigliamo di non pagare, di mandare una contestazione per iscritto (via email) e di
ignorare gli ulteriori solleciti. Esiste il serio pericolo che i consumatori paghino somme che sarebbe estremamente
difficile (e oneroso) recuperare, anche tenendo conto della dislocazione all’estero della società coinvolta.


Stampa Invia