News

L'Antitrust si attiva dopo la nostra segnalazione. Easydownload sembra gratuito ma costa 96 euro

12 luglio 2010
L

12 luglio 2010

Scarichi un programma solitamente gratuito, e dopo 10 giorni ti arriva una perentoria ingiunzione a pagare 96 euro. Dopo la nostra denuncia, l'Antitrust apre un'indagine su Easy-download.info.

Davvero facile scaricare programmi dalla rete attraverso il link al sito easy-download.info, che appare sui motori di ricerca. Peccato che sia facile quanto oneroso: ben 96 euro. Che il consumatore non sapeva di dover pagare, trattandosi di software come OpenOffice e Google Earth, il cui download di solito è gratuito.

La denuncia di Altroconsumo
Altroconsumo l'aveva segnalato all'Antitrust il 18 giugno scorso; l'ingiunzione a pagare arriva da una società tedesca che gestisce il sito e che ha inviato centinaia di messaggi email dal tono perentorio: con la registrazione al sito "avete accettato le nostre condizioni commerciali generali e vi siete impegnati al pagamento immediato". Coincidenza o scorrettezza? La richiesta via email dei 96 euro arrivava ai consumatori solo dopo 10 giorni, proprio la scadenza del periodo di tempo utilizzabile per far valere il diritto di recesso.

L'intervento dell'Antitrust
L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato è intervenuta aprendo un procedimento contro easy-download per pratica commerciale scorretta.

Centinaia i consumatori coinvolti: chiamateci
A oggi sono oltre 350 i consumatori che dall'inizio di giugno si sono rivolti ad Altroconsumo per contestare la richiesta di pagamento, non essendo chiaro che la registrazione al sito www.easy-download.info determinasse la sottoscrizione a un contratto della durata di due anni. Per sapere cosa fare telefonate ai consulenti dell'associazione allo 02.6961550.


Stampa Invia