News

Siti di coupon: convengono ma spesso non c'è traccia della ricevuta fiscale

20 gennaio 2012
Siti di coupon: convengono ma spesso non c

20 gennaio 2012

Sotto la nostra lente i siti che sfornano ogni giorno offerte superscontate per prodotti, ristoranti, viaggi, massaggi e persino esami clinici. Ma c’è da fidarsi? Gli sconti ci sono davvero ma non sono quelli promessi, e in caso di problemi la prassi è lo scaricabarile.

Il sistema è semplice: ci si iscrive al sito, si lascia l’email e ogni giorno una newsletter ci propone una serie di “affari” nella propria città o in tutto il paese. Ristoranti ed esercizi commerciali offrono per un tempo limitato i loro prodotti e i loro servizi a prezzi scontati, a sentire loro, anche del 90%. Se si è interessati a una proposta, la si acquista direttamente sul sito pagando con carta di credito; in cambio si riceve un coupon, da stampare e consegnare al negoziante al momento di saldare il conto. 

L'inchiesta su 10 siti
Abbiamo acquistato su 10 siti che vendono coupon alcuni buoni per usufruire di una cena e di soggiorni turistici in 8 città italiane (Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Napoli e Palermo). Per ogni sito abbiamo acquistato e utilizzato 4 buoni sconto per una cena, verificando poi il servizio prestato, la correttezza dello sconto e la disponibilità del sito a risarcire in caso di problemi. Abbiamo poi acquistato un buono per un soggiorno e abbiamo chiesto il diritto di recesso. Infine, di un altro buono, dopo la scadenza del periodo di recesso, abbiamo provato a chiedere l’annullamento.

Ricevuta fiscale: chi la deve rilasciare?
Una volta effettuato l’acquisto il sito invia per email esclusivamente il coupon che, però, non ha le caratteristiche tecniche né il valore di una ricevuta fiscale. Presentando il buono nei ristoranti, poi, emerge dalla nostra inchiesta che quasi sempre non viene rilasciata alcuna ricevuta del valore del buono. Ma se all’uscita di un ristorante si viene fermati per un controllo fiscale, come si giustifica il fatto di essere usciti a mani vuote? Questa grande confusione e il rischio che ci sia una grave ipotesi di evasione fiscale ci ha spinti a inviare un formale interpello all’Agenzia delle entrate. Vi faremo sapere come va a finire.

I siti dell’inchiesta:
- Getbazza
- Glamoo
- Groupalia
- Groupon
- Kgbdeals
- Jumpin
- Letsbonus
- Poinx
- Prezzofelice
- Tuangon

Stampa Invia