News

Test sulle schede di memoria SD

01 marzo 2010
schede di memoria sd

01 marzo 2010

Sono le più diffuse schede di memoria per videocamere, macchine fotografiche, cellulari e navigatori satellitari; si chiamano Secure Digital (SD) e sono in grado di archiviare centinaia di foto ed mp3 in pochi millimetri. Ma non sono indistruttibili e la compatibilità con tutti i dispositivi non è scontata.

SD, miniSD e microSD
Di schede Secure Digital in commercio ce ne sono di tre "taglie": SD, miniSD e microSD. Si tratta di memorie di tipo flash (ovvero senza parti mobili come ad esempio un disco) in grado di ospitare da 2 GB (le più piccole ancora in commercio) fino a un massimo di 16 GB per le miniSD e addirittura di 32 GB per le SD e le microSD. In questo test abbiamo voluto mettere alla prova le schede SD più diffuse ovvero quelle da 2 e da 4GB: abbiamo poi inserito in tabella anche un paio di schede da 8 Giga e, a titolo di confronto, quattro microSD da 4 GB (il tipo di scheda che di solito si trova nei cellulari e negli smartphone).

Schede SD e schede SDHC
Tranne rare eccezioni, tutte le schede SD in commercio superiori a 2 GB sono in realtà schede HC, ovvero ad alta capacità. Attenzione, però: solo le fotocamere, i cellulari e le videocamere più recenti in genere supportano le SDHC: se avete ad esempio una fotocamera con qualche annetto e non siete sicuri che supporti l'alta capacità, controllate il manuale di istruzioni o la dicitura in prossimità dello slot di ingresso della scheda. Nel dubbio optate per una scheda da 2 GB che in ogni caso funziona anche con i dispositivi compatibili con le SDHC.

Marche del test:
  1. KINGSTON
  2. LEXAR
  3. PANASONIC
  4. PNY
  5. SANDISK
  6. TRANSCEND
  7. VERBATIMc

Stampa Invia