News

Le foto sulla mappa

01 maggio 2011
foto mappa

01 maggio 2011

La diffusione dei dispositivi gps rende possibile aggiungere a ogni immagine scattata le coordinate geografiche. Alla prova smartphone, macchine fotografiche e ricevitori universali gps.

Foto con etichetta geografica: opzione automatica
Quando la macchina fotografica o lo smartphone con cui si fanno le foto ha un ricevitore gps integrato, l’etichettatura è automatica. Ammesso che ci si trovi in un luogo in cui il ricevitore è in grado di captare il segnale, se si scatta una foto il dispositivo vi abbinerà automaticamente la posizione rilevata. Proprio la precisione nel rilevamento della posizione è ciò che fa la differenza tra un apparecchio e l’altro..

Foto con localizzazione geografica: opzione manuale e a posteriori
Se l’apparecchio con cui fotografiamo non ha il sensore gps integrato, è comunque possibile abbinare un’etichetta geografica alle immagini utilizzando un ricevitore satellitare universale esterno.
C’è anche un’altra opzione che permette di stabilire le coordinate precise del luogo della foto scegliendole su una mappa: si scaricano le foto sul pc e poi si scelgono quelle a cui si desidera applicare un’etichetta geografica. Per farlo potete usare un software gratuito come Picasa, o servizi internet di condivisione di immagini come Picasaweb e Flickr.

Gli apparecchi testati

  1. Apple iPhone 4
  2. Bilora Geotagger
  3. Panasonic Lumix DMC
  4. Samsung Galaxy S
  5. Samsung WB650
  6. Sony Cyber – Shot DSC
  7. Sony Gps-CS3KA


Stampa Invia