Come testiamo

Come testiamo gli smartphone

04 agosto 2017
smartphone

04 agosto 2017

Qualità dello schermo, semplicità di scrittura di messaggi, qualità delle fotocamere, durata della batteria, navigazione in internet, qualità delle telefonate e resistenza alla caduta e schizzi d’acqua. Sono solo alcune delle prove fatte sugli smartphone.

Ogni anno acquistiamo e portiamo in laboratorio oltre 120 nuovi modelli di smartphone per sottoporli alle innumerevoli prove definite dai nostri esperti. Tra queste, le più importanti riguardano la qualità dello schermo, la semplicità di scrittura di messaggi, la qualità delle fotocamere, la durata della batteria, la navigazione in internet, la qualità delle telefonate e la resistenza alla caduta e schizzi d’acqua.

scopri quale modello ha passato le prove

Qualità delle fotocamere 

Per ognuno di questi aspetti sono molteplici le prove che concorrono a definirne il giudizio: ad esempio, per valutare la qualità delle fotocamere vengono scattate foto e girati filmati in condizioni di luce diverse, sia su soggetti “classici” come manichini che immagini create ad arte per valutare singoli aspetti come risoluzione o distorsione.

Durata della batteria

La durata della batteria viene misurata tramite un robot che ripete cicli di attività quotidiane come navigazione in internet, telefonate, ricerche su google maps, ecc. per tempi prestabiliti fino a quando la batteria si scarica completamente, in modo tale da simulare uno scenario d’utilizzo il più simile possibile a quello di ognuno di noi.

Test di caduta

Tutti i modelli vengono anche sottoposti a test di caduta per verificare la loro resistenza in caso di caduta accidentale (a chi non è mai capitato?) e a prove di impermeabilità agli schizzi d’acqua, per verificare che un utilizzo sotto la pioggia non ne comprometta le funzionalità. Solo per i modelli che dichiarano di essere waterproof, ossia resistenti all’acqua, viene effettuata la prova di resistenza con immersione del telefono sotto un metro d’acqua.


Stampa Invia