News

Il Festival della Scienza di Genova

07 ottobre 2009

07 ottobre 2009

Dal 23 ottobre al 1 novembre la scienza e la tecnologia fanno festa a Genova. Mostre, conferenze, laboratori per bambini e ragazzi, spettacoli, sono centinaia gli eventi in programma ...

Dal 23 ottobre al 1 novembre la scienza e la tecnologia fanno festa a Genova. È un appuntamento ormai consolidato quello che ha per protagonisti la ricerca, l'innovazione, il sapere scientifico di cui lamentiamo in Italia una grave carenza. Mostre, conferenze, laboratori per bambini e ragazzi, spettacoli, sono centinaia gli eventi in programma che si snoderanno in diverse sedi della città (dal Palazzo Ducale al Porto Antico, dal Museo di Storia Naturale al Teatro della Tosse) e anche in qualche caso nel resto della Liguria.

Diversi percorsi
Il tema di quest'anno è il futuro, declinato in 5 percorsi: il futuro delle idee, dell'universo, della vita, della natura e della tecnologia.

Per la tecnologia, lo spazio Telecom, che in genere ospita gli eventi più spettacolari, mostrerà cosa ci riserva il futuro: la casa intelligente grazie alla domotica, la tv interattiva, le innovazioni che ci aspettano nel campo della salute, e dell'ambiente. Tutto all'insegna di una maggiore sostenibilità.
Nelle lectio magistralis si parlerà di digital divide, di futurologia e di impatto zero.

Nel percorso sul futuro della natura, il villaggio dell'energia allestito da Enel guida i visitatori alla scoperta delle fonti energetiche e nel contempo invita a un uso corretto delle risorse.

Per i più piccoli
E per avvicinare anche i più piccoli al tema delle energie alternative, c'è il laboratorio interattivo Bebo senza benza, in cui i bimbi sono invitati ad aiutare il verme Bebo, che è rimasto a corto di carburante, a tornare a casa. Per farlo potranno sfruttare la forza di sole, acqua e vento.

Godibile per i bambini, a partire dai 6 anni, è anche La Scienza dei cartoons, una mostra, un laboratorio e una conferenza, svelano i misteri delle tecniche di animazione e consentono ai partecipanti di creare in prima persona delle vere sequenze animate.

Medicina, ecologia, astronomia...
Tornando a temi meno leggeri, il premio Nobel Luc Montagnier parlerà del futuro del virus Hiv mentre il paleontologo Niles Eldredge, per celebrare il bicentenario della nascita di Darwin, terrà una conferenza sull'ecologia e il futuro della vita. Ma in onore di Darwin si può anche sorridere un po', con lo spettacolo interpretato da Luca Bizzarri e Patrizio Roversi "Darwin e Fitzroy, viaggiatori per caso", che esplora il rapporto tra il naturalista e il capitano del Beagle, il brigantino su cui viaggiò in Sud America.

Nell'anno internazionale dell'Astronomia, non potevano mancare eventi a tema, come la mostra fotografica allestita dal giornalista e fotografo americano Michael Benson, che ripercorre la storia delle esplorazioni spaziali e ne riunisce le immagini più spettacolari. L'evento è Beyond, Visions of planetary Landscapes ed è collegato al concerto dal titolo "Piano siderale" di Stefano Bollani.

Il Festival della Scienza di Genova è uno dei principali eventi del suo genere. In Italia c'è anche il Perugia Science Fest, che si è svolto a maggio. All'estero tra i più importanti ricordiamo il World Science Festival di New York e l'International Science Festival di Edinburgo, che ha una lunga tradizione.

Infine, per essere aggiornati sugli eventi a carattere scientifico in corso o in preparazione in Europa può essere utile visitare il sito della European Science Events Association.

Info: Biglietto giornaliero 12 euro. Abbonamento valido per tutta la durata del Festival: 18 euro.
I bambini fino a 5 anni non pagano. Gli spettacoli fuori abbonamento hanno prezzi differenti: chi possiede un giornaliero o un abbonamento ha diritto a una riduzione sul prezzo.


Stampa Invia