News

In internet con il cellulare

01 aprile 2009

01 aprile 2009

Navigare per il web con il telefonino. Abbiamo passato al setaccio informazioni e tariffe per verificarne chiarezza, completezza, grado di controllo da parte dell'utenza e livello della spesa.

Gestori telefonici: poche informazioni
Sui siti degli operatori telefonici, la presentazione delle tariffe per navigare su internet è troppo spesso lacunosa e fuorviante. Indicazioni basilari su servizio e costi vengono facilmente relegate dentro note microscopiche oppure di fatto illeggibili. Fate attenzione alla distinzione tra le tariffe per la vera e propria navigazione internet e le tariffe per la navigazione wap, più semplice e limitata. C'è il rischio di aderire a un'offerta per poi ritrovarsi a ricevere un servizio differente, decisamente inferiore.

In rete col telefonino: tariffe a volume e a tempo
Le tariffe per navigare con il cellulare si distinguono in due grandi gruppi: per quelle a tempo il costo è rapportato al periodo di navigazione, mentre per quelle a volume le spese dipendono dal traffico, cioè dalla quantità di byte scambiati nel corso della connessione. In entrambi i casi sono fissate soglie massime di navigazione, superate le quali i costi lievitano, in qualche caso anche di parecchio. Quasi sempre gli operatori non avvisano quando state per superare i limiti previsti. Il navigatore è lasciato in balia di se stesso: se sbaglia, paga. E paga salato.

Navigare in internet con l'iPhone
Per navigare bene è fondamentale che si scelga una tariffa adeguata al proprio telefonino. L'iPhone, apparecchio Apple di ultima generazione, dovrebbe essere l'ideale per esplorare internet (tranne che per le dirette video o radiofoniche). Ma le offerte dedicate a questo particolare tipo di smartphone non ci hanno convinto. E le sconsigliamo, soprattutto quelle con abbonamento.

Tariffe internet con cellulare: i gestori analizzati
  1. Tim
  2. Tre
  3. Vodafone
  4. Wind

Stampa Invia