News

iWalk: ricarica batterie per iPhone

21 settembre 2010
batterie per iphone

21 settembre 2010

Un noto problema dell’iPhone è la durata della batteria. Soprattutto se lo si usa al massimo delle sue potenzialità, arrivare a fine giornata può essere un’impresa.
Chi vuole farcela senza limitarne l’uso, troverà molto interessante questo piccolo accessorio di nome iWalk.

Lontano dalla prese
Si tratta di un “ricaricatore volante” di iPhone, che permette di ricaricare il telefonino Apple anche quando ci si trova lontani da prese elettriche. Il funzionamento è semplicissimo: iWalk va innanzitutto caricato, a casa, attaccandolo alla presa o a un computer. Poi lo si porta con se e, al momento in cui l’iPhone è scarico, si inserisce iWalk nella presa del telefonino, aumentandone sensibilmente l'autonomia: il modello da noi testato ha riportato il nostro iPhone a circa metà carica.

Modelli per tutti i gusti
Sul sito del produttore, lo Svizzero U2O, esistono svariati modelli di iWalk, di foggia e capacità diverse, pensati per ricaricare iPhone e vari modelli di iPod (ma non iPad). Per il nostro test abbiamo selezionato il modello più piccolo, con batteria da 800 mAh. Come vedremo, si è difeso molto bene. Segnaliamo che lo stesso produttore ha anche una seconda linea di prodotti analoghi, i-UP, destinati a caricare cellulari di marche diverse da Apple, lettori mp3, fotocamere ed altri apparecchi portatili (addirittura c'è un modello pensato per ricaricare i pc portatili).

Caricare il caricatore
iWalk 800 è dotato di tre lucette, che indicano lo stato di carica. Quando lo si mette a caricare (collegandolo a una presa elettrica o alla porta Usb di un computer) la lucetta azzurra indica che l’operazione è terminata e iWalk 800 ha fatto il pieno. Una volta collegato all’iPhone, due lucette rosse indicano che c’è ancora parecchia carica da trasmettere, mentre una lucetta rossa significa che la carica residua è inferiore al 60%. Inoltre quando iWalk 800 non è collegato a niente, non si vede nessuna lucetta, e quindi per sapere se è carico o va caricato va collegato alla corrente o al telefono.
Il tempo di ricarica è di circa due ore. Questo significa che la miglior maniera di usare iWalk 800 è di metterlo in carica alla sera, quando si mette in carica anche iPhone. Ai disordinati o smemorati, però, farà piacere sapere che anche collegandolo qualche minuto alla presa riesce a raccogliere un po' di energia che poi potrà riversare su iPhone: non è la soluzione ottimale, ma alla bisogna funziona.

Caricare l'iPhone
Per le nostre prove di ricarica, abbiamo utilizzato un iPhone 3GS, aggiornato a iOS4. Mediamente, un iWalk 800 pienamente carico ricarica un iPhone di circa il 50% in circa un'ora e mezza, un risultato più che soddisfacente. Tanto soddisfacente, in effetti, che non vediamo il bisogno di acquistare uno dei modelli più grandi (e più cari). Il risultato si riferisce a un iPhone acceso ma non utilizzato; se mentre lo si ricarica lo si usa anche, ovviamente il livello a cui lo si riporterà sarà inferiore. E' da notare iWalk 800 riesce a ricaricare un iPhone anche quando questo è completamente spento.

Comodo e utile
Le dimensioni sono estremamente compatte: pesa 35 grammi, è largo come un iPhone, un po' più spesso (17 mm contro i 12 di un iPhone) e alto circa 3 cm. Questo implica che è comodissimo da portare con sé (specie per chi va in giro con una borsa - volendo, una cordicella consente anche di usarlo come portachiavi) e che anche quando è attaccato al telefono non dà particolare fastidio.

Anche la finitura è gradevole e corrobora l'impressione di un prodotto ben curato: disponibile sia in bianco sia in nero, e venduto a un prezzo di circa 25 euro, ci sentiamo di consigliarlo a tutti quelli che spremono al massimo le batterie del proprio iPhone.


Stampa Invia