News

Offerte con traffico incluso di Tim: per quattro ore paghi gli extra

18 luglio 2014

18 luglio 2014

Hai una promozione internet di Tim per smartphone che si rinnova in automatico ogni settimana oppure ogni mese? Non navigare nelle prime 4 ore del giorno del rinnovo: rischi di pagare il traffico di tasca tua.

I pacchetti e le opzioni con traffico internet incluso sono molto diffusi e certamente molto comodi: allo stesso costo, ogni settimana (oppure ogni mese) l’offerta  si rinnova in automatico e, se ci facciamo bastare il traffico incluso nell’offerta, non dobbiamo più preoccuparci di spendere altri soldi.

Dovrebbe essere così anche per i pacchetti di Tim che però, per un problema tecnico riconosciuto dallo stesso operatore, lasciano un lasso di tempo (tra la scadenza e il rinnovo dell’opzione) in cui l’utente naviga a sue spese senza saperlo. Accade in sostanza che il giorno del rinnovo, la nuova offerta non subentra immediatamente a quella vecchia (anche se l’utente la paga sin da subito): in pratica, dalla mezzanotte alle 4 del mattino, l’eventuale traffico consumato dall’utente non viene considerato da Tim incluso nel nuovo del pacchetto. Un buco di 4 ore, in cui l’utente, convinto di utilizzare già il nuovo traffico incluso, di fatto paga di tasca propria ogni megabyte utilizzato.

Cosa fare

Abbiamo segnalato questa situazione all’Antitrust, anche perché Tim non si occupa di informare adeguatamente i propri clienti del problema tecnico. Ma cosa si può fare nel frattempo? Il nostro consiglio, ovviamente è quello di evitare di navigare in quel lasso di tempo. Tuttavia, poiché ormai gli smartphone sono perennemente connessi alla rete e c’è il rischio che in automatico partano aggiornamenti di software o scarico di email anche in quelle ore, ti consigliamo di spegnere il dispositivo nella notte in cui c’è il rinnovo dell’offerta, oppure di disattivare l’utilizzo del traffico dati via rete cellulare (puoi lasciare tranquillamente attiva la connessione alla rete wifi).

Recuperare gli addebiti

Se anche a te è capitato di ritrovarti strani addebiti al di fuori del tuo pacchetto internet, controlla se per caso si tratta dell’utilizzo della rete mobile proprio in quelle quattro ore. Se così fosse, contatta il call center di Tim e contesta gli addebiti e chiedi il rimborso. Tim è a conoscenza del problema e, proprio per questa ragione e per il fatto che colpevolmente non si preoccupa di informare i suoi clienti, ha finora sempre rimborsato i propri utenti. Nel caso in cui ciò non avvenisse, contesta gli addebiti e chiedi il rimborso per iscritto, mandando una raccomandata con ricevuta di ritorno a Tim. Ricorda, poi, che se sei socio puoi contattaci al numero della nostra consulenza giuridica (02.6961550): sapremo indicarti la strada migliore per far valere i tuoi diritti.


Stampa Invia