News

Powermat consuma di più

01 gennaio 2010
powermat

01 gennaio 2010

Powermat è una pedana su cui appoggiare più apparecchi portatili da ricaricare (cellulare, palmare, lettore mp3…). Farete a meno dei singoli caricabatterie, ma dovrete acquistare anche appositi adattatori. Elevato il prezzo e il consumo di corrente.

Caricatore unico
L'idea può semrbare interessante: un unico dispositivo da utilizzare al posto dei tanti caricabatterie abbinati ai singoli apparecchi portatili. Powermat è composto da una piastra (da collegare alla presa della corrente) sul quale appoggiare telefonino, palmare, console portatile... Per ognuno di questi prodotti occorre un adattatore specifico, ma è disponibile anche un adattatore universale per quelli gli apparecchi che possono essere caricati tramite Usb.

Il Powermat è proposto in due versioni : fisso (costa 89,90 euro) e ripiegabile, da portare in giro (99,90 euro). L'adattatore universale costa 39,90 euro, come quello per iPhone e iPod Touch. Quelli per Nintendo DS, iPod e BlackBerry costano invece 34,90 euro. Insomma, se avete tre o quattro di questi apparecchi, alla fine fra Powermat e adattatori vari non spenderete meno di 200 euro.

Consuma di più
Lo abbiamo provato su dispositivi molto conosciuti e diffusi, come l'iPhone 3G e il Nintendo DS Lite, che dispongono di un loro adattatore specifico venduto separatamente.

Normalmente, un iPhone 3G ricaricato tramite l'alimentatore in dotazione assorbe 6,4-6,5W alla presa elettrica. Impiegando il Powermat e l'adattatore specifico per iPhone, il consumo misurato alla presa sale a 7-7.1W. Il tempo impiegato per ricaricare completamente la batteria, varia da un minimo di 1h44' fino a 2h19. Impiegando il caricabatteria in dotazione al iPhone, invece, il tempo si attesta sempre intorno all'ora e mezza. Nel caso del Nintendo DS Lite, la potenza assorbita durante la ricarica passa da 2.7W utilizzando il caricabatteria fornito con la console a 4,5-4.8W. I tempi di ricarica in questo caso invece rimangono pressoché invariati.

Il Powermat permette di ricaricare fino a tre dispositivi contemporaneamente. Per esempio, abbiamo verificato che due iPhone ricaricati individualmente attraverso il loro alimentatore assorbono in totale circa 10Wh. Se invece gli stessi telefoni vengono ricaricati in contemporanea utilizzando il Powermat, il consumo sale a c.a. 15Wh, ovvero il 50% in più. Le cifre in gioco sono piccole tuttavia lo scotto da pagare c'è, in termini di consumi. Senza contare il prezzo di acquisto, non certo irrilevante.

Prodotto sicuro
Nessun problema sotto l'aspetto campi elettromagnetici: il valore di picco che abbiamo misurato è ben al di sotto dell'intensità massima di campo considerata sicura per un essere umano. Abbiamo voluto anche verificare cosa succede al dispositivo nel caso vengano inavvertitamente appoggiati sulla piastra oggetti emtallici (portachiavi o monete): nessun problema di surriscaldamento o malfunionamento.

Illustration1

Per avere un'idea delle dimensioni, la pedana Powermat con appoggiato sopra un iPhone.

Illustration2

Adattatore specifico per iPhone (39,90 euro) : il volume aumenta del 70%, il peso del 32%.

Illustration3

L'adattatore universale (39,90 euro) permette di caricare qualsiasi dispositivo dotato di porta Usb.


Stampa Invia