News

Testati iPhone 5C e 5S: ecco i risultati

24 ottobre 2013
iphone 5c e 5s

24 ottobre 2013

Abbiamo messo alla prova in laboratorio i nuovi iPhone 5S e 5C. Risultato? Se la sono cavata bene anche se ci sono modelli più in alto in classifica. Scopri quali.

Rispetto al passato, Apple ha cambiato strategia: iPhone 5, che fino a ieri era il modello di punta di casa Apple, esce di scena, sostituito da due nuovi modelli: iPhone 5C e iPhone 5S. Ma come sono questi nuovi modelli? Li abbiamo messi alla prova assieme a tutti gli altri smartphone top di gamma e abbiamo scoperto che si tratta di due telefoni dalle buone qualità ma dai prezzi davvero troppo elevati. Non si tratta tuttavia dei modelli migliori del nostro test: altri smartphone si sono meglio comportati nelle nostre prove. Scopri i risultati del test sui nuovi iPhone e mettili a confronto con gli altri modelli.


Confronta e scegli lo smartphone

 

Il 5C: di poco più "economico" e colorato 

La C di iPhone 5C sta per colorato. Per la prima volta i telefoni di casa Apple escono dalla tradizionale linea bianco e nero e si avvolgono in un rivestimento di plastica colorato (sono state presentate anche nuove custodie altrettanto colorate). Quanto alle componenti interne, quelle del 5C in pratica sono le stesse del 5. A cambiare sono solo la fotocamera frontale, di qualità più elevata, i componenti legati alla connettività LTE e Wifi, e la batteria: stando ad Apple “di capacità leggermente superiore”.

Il 5S: sostituisce l'iPhone 5  

L’altro telefono è iPhone 5S, che diventa il modello di punta di Apple, con un aspetto più simile al “vecchio” 5, e con un telaio ora disponibile anche in versione dorata o argentata. Quanto ai cambiamenti interni, occorre sottolinearne tre, a partire dal nuovo processore, A7 a 64 bit, con una potenza di calcolo ancora più grande che in passato. Gli sviluppatori di app potranno avvantaggiarsi anche del nuovo chip M7 dedicato ai sensori di movimento. Sul versante foto, il nuovo sensore è più ampio e con pixel più grandi e migliorie riguardano anche il flash. Infine il classico pulsante dell’iPhone perde il quadrato che lo circondava e soprattutto integra un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali che ha l’obiettivo di aumentare la sicurezza e la comodità d’uso. Qualche problema invece di ricezione del segnale se si copre con la mano la parte bassa e posteriore del telefono.


Stampa Invia