News

Smartphone: tutte le novità da Barcellona

27 febbraio 2014

27 febbraio 2014

Non sono tante le novità presentate al Mobile World Congress di Barcellona, la più importante fiera sui dispositivi mobili. Tra le novità, i primi smartphone Nokia con Android, il boom dei braccialetti per il fitness e il nuovo Samsung Galaxy S5.

Se sei in cerca di uno smartphone di ultima generazione e non sai quale scegliere, ti può essere d'auto il nostro test. Puoi mettere a confronto decine e decine di modelli, scegliere quello più adatto alle tue esigenze e scoprire dove poterlo acquistare al prezzo più conveniente.


Confronta gli smartphone


Ma se sei interessato a scoprire cosa ci riserva il futuro, proprio in questi giorni si sta svolgendo la più importante fiera mondiale in fatto di smartphone: si tratta del Mobile World Congress, si svolge a barcellona ed è l'occasione per i più importanti produttori di presentare le novità che saranno nei negozi nei prossimi mesi. Anche quest'anno abbiamo avuto modo di toccare con mano le novità presentate in questo importante evento e capire quali sono le tendenze del prossimo futuro. Tuttavia questa edizione si fa notare più per gli ospiti che sono stati invitati a parlare che per i prodotti innovativi: tra i più importanti spiccano il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, e quello di Whatsapp, Brian Acton. Nonostante questo aspetto, vale la pena comunque vedere quali sono le novità che ci riseva il futuro in fatto di smartphone.

Nokia

Nokia è uno dei pochi produttori che ha puntato sul sistema operativo di Windows: al MWC ha presentato, però, i sui primi modelli Android, i e Nokia X e X+. Qualora anche Nokia abbandonasse Windows, il destino di questo sistema operativo, che in Italia ha raggiunto un successo comunque superiore al resto del mondo, sarebbe segnato.

Firefox OS

Restando in tema di sistemi operativi, si allarga la lista di telefoni che si basano sul nuovo sistema operativo di Firefox: dovendo puntare a prezzi molto bassi, i telefoni sono molto lontani dai loro fratelli più costosi, e la qualità non eccelsa dell'hardware rende difficile capire quale sia la qualità del sistema operativo.

Braccialetti per fitness e smartwatch

Molti braccialetti sono stati presentati in questa fiera: sono pensati a tenere sotto controllo le nostre attività fisiche, misurando, ad esempio, il battito cardiaco. Alcuni modelli presentano uno schermo, in alcuni casi anche curvo, e fanno concorrenza agli smartwatch consentendo di ricevere telefonate o notifiche di chiamate. A proposito di smartwatch, Samsung ha presentato due nuovi orologi intelligenti, il Galaxy Gear 2 e il Gear 2 Neo (quest'ultimo è identico al primo tranne che per l'assenza della fotocamera): si tratta dei successori del Gear, dal quale si differenziano per una posizione diversa della camera, per un diverso sistema operativo (il Samsung Tizen), per la presenza di un sensore per rilevare il battito cardiaco, per una maggiore compatibilità con telefoni (sempre Samsung, comunque), per una memoria interna nella quale memorizzare, ad esempio file mp3 e per la possibilità di cambiare il cinturino.

Samsung Galaxy S5

Ma la star della fiera, come ampiamente previsto, è il nuovo modello di punta di Samsung. Il già ottimo S4 è stato migliorato, copiando, in alcuni casi, caratteristiche presenti su telefoni concorrenti, come il riconoscimento dell'impronta per accendere il telefono, ocome la resistenza all'acqua ed alla polvere. Dovrebbe essere stata allungata anche la durata della batteria così come potenziata la sicurezza dei dati personali (è possibile fate in modo che l'accesso ad alcuni di essi sia consentito solo tramite impronta digitale) e migliorata l'esposizione delle foto. Interessanti la possibilità di ridurre al minimo i consumi trasformando lo schermo in bianco e nero e il rapido accesso alla modalità kids che consente di separare completamente l'interfaccia classica a una specifica per bambini. Anche in questo telefono è stato inserito un sensore per rilevare il battito cardiaco: discutibile la sua presenza su un dispositivo non indossabile... Testeremo questo smartphone prima possibile, ma non è difficile immaginare che si piazzerà nei primi posti della classifica.

Altre novità

Alla fiera di Barcellona abbiamo provato altri due prodotti interessanti, per certi versi innovativi: l'LG G Flex ed il Samsung Galaxy Note Pro. Il G Flex è il primo smartphone, o forse meglio dire phablet dato che ha uno schermo di 5,9 pollici, curvo. L'idea di fondo è che uno schermo curvo possa sia offrire una visione "cinematografica" sia rendere più facilmente raggiungibile ogni punto dell'ampio schermo anche con una mano sola. La nostra prima impressione effettivamente conferma entrambi gli aspetti, sebbene non ai livelli prospettati da LG che sostiene che questo schermo curvo possa offrire un livello di coinvolgimento pari ad un cinema IMAX, e anche l'impressione di una maggior semplicità nel raggiungere i punti più lontani dello schermo è appunto forse solo un'impressione.

Bisogna dire che comunque si tratta di un prodotto di alta gamma, sia dal punto di vista hardware, che software, sia dei materiali. Molto interessante, ad esempio, la capacità della cover di rigenerarsi per riparare leggeri graffi, così come la possibilità di diminuire l'area utilizzabile dello schermo in caso si debba tenere il telefono con una sola mano e l'angolo opposto dello schermo sarebbe difficilmente raggiungibile altrimenti.

Il Samsung Galaxy Note Pro è invece un "tablettone" da ben 12 pollici. È pensato innanzitutto per un utilizzo più professionale che ludico, presentando delle funzioni che consentono di lavorare su file e di condividere file con altri. Samsung è però convinta che il mercato dei tablet sia in una fase di transizione: dopo che in questi ultimi anni i consumatori hanno imparato a capire cos'è un tablet usandolo per giocare, navigare e poco altro, ora si aspettano prestazioni superiori anche in ambito lavorativo, per cui tablet come questo dovrebbero essere il prossimo futuro. Staremo a vedere se le cose andranno veramente così.

Infine Sony ed LG. Sony ha presentato la linea Xperia Z2 (anche questa, come la Z1 resistente all'acqua ed alla polvere) con lo smartphone che ha una risoluzione di 20 megapixel consente di filmare in 4k. Il tablet viene dichiarato essere il più potente al mondo (lo vedremo). LG, invece, ha presentato il suo primo phablet, il G Pro 2, con schermo da 5.9 pollici. Non è ancora chiaro se arriverà sul mercato italiano.



Stampa Invia