News

Test sui cordless

01 dicembre 2009

01 dicembre 2009

Buone prestazioni e prezzi per tutte le tasche. I telefoni senza fili sul mercato sono facili da usare e resistenti. Questo il risultato del nostro test su 15 cordless. La buona notizia è che la qualità è migliorata rispetto ai nostri ultimi test e che con 25 euro si può portare a casa un buon telefono.

Radiazioni? Quasi inesistenti
I cordless suscitano le stesse inquietudini dei cellulari riguardo al possibile effetto negativo sulla salute delle radiazioni che emettono. Effetto, ad oggi, non ancora suffragato da studi scientifici. Comunque, sulle radiazioni c'è una differenza abissale: il cordless emette al massimo appena 0,01 W contro 1-2 W del cellulare. Il motivo è intuitivo: la distanza tra la stazione base e il telefono si misura in termini di metri nel caso del cordless, tutt'altra storia per il cellulare. Del resto, la copertura del segnale è ben diversa: limitata alla casa per il cordless.

Funzione "Eco"
Più della metà dei cordless del test sono dotati della funzione "Eco Dect" pubblicizzata dai produttori come una nuova tecnologia che riduce il consumo energetico e le emissioni di onde radio. L'abbiamo messa alla prova: la batteria dura di più e ci sono meno radiazioni, ma la copertura peggiora. Infatti, consente di allontanarsi meno dalla stazione base prima che l'audio peggiori o venga meno. Quindi, se abitate in una casa grande o con più piani, valutate con attenzione se attivarla.

Le marche del test
  1. Brondi
  2. Master
  3. Panasonic
  4. Philips
  5. Siemens
  6. Telecom

Stampa Invia