News

Usa: legali gli iPhone sbloccati

01 settembre 2010

01 settembre 2010
A stabilirlo sono i Copyright Office della Library of Congress, importante organo governativo americano che ha il compito di rivedere ogni tre anni le leggi sul copyright negli States: il “jailbreaking” non è più perseguibile. Si tratta della comunissima pratica per “sbloccare” gli iPhone, per poter caricare nel telefono anche i software non autorizzati da Apple e scaricati da iTunes. È forse un primo passo verso l’apertura del mercato delle applicazioni per iPhone (per ora in mano solo a Apple); una rivoluzione che paradossalmente potrebbe mettere in crisi proprio quei sistemi (come Android) che fanno della propria apertura il loro cavallo di battaglia.

Stampa Invia