Prime impressioni

Prink Prima: una stampante senza grosse novità

22 febbraio 2016
Prink

22 febbraio 2016

Prink, noto produttore di cartucce e toner, entra nel mercato delle stampanti con una multifunzione inkjet a colori, a un prezzo di lancio di 90 euro. Una stampante non all'altezza delle migliori e neppure così economica: ecco perché.

Recentemente Prink, il noto produttore di cartucce e toner, ha lanciato sul mercato il primo modello di stampante a marchio proprio, la Prink PRIMA. Da un marchio come Prink, che ha sempre puntato sull’idea di stampare risparmiando, ci saremmo aspettati un prodotto più conveniente ed economico in termini di costi e di risparmio. Dai test effettuati in laboratorio abbiamo notato che le prestazioni della stampante sono discrete, ma non a livello delle inkjet dei brand più noti, e che i costi di esercizio sono paragonabili a quelli delle altre stampanti. 

Si tratta dunque di un prodotto che non brilla per particolari qualità, oltre a essere poco conveniente. Ecco perchè.

Qualità di stampa: all’altezza delle migliori

Scansione e fotocopie a colori e in bianco e nero, possibilità di interfacciarsi direttamente via WiFi a reti domestiche e dispositivi mobili, e fino a qui niente di nuovo. Le funzionalità non sono molto diverse da quelle dalle altre stampanti a colori che si trovano in commercio.

Riguardo alla qualità di stampa, a eccezione delle foto, è buona e la stampante, nel complesso, è un prodotto valido.  Il suo costo di utilizzo è simile a quello di altre stampanti a getto d’inchiostro. Durante i test abbiamo infatti constatato che i cicli di pulizia comportano un consumo extra del 34%; un risultato tutto sommato buono, considerato che vi sono stampanti che ne sprecano quasi la metà durante il ciclo di vita della cartuccia. 

Punto debole: troppo spreco con una cartuccia

In merito invece al costo per pagina totale ricavato dai test, possiamo dire che è allineato con quello delle stampanti dei marchi più noti (6 centesimi per una pagina di testo, 20 centesimi per un documento a colori con testo e grafica e 86 centesimi per una foto 8”x10”). 

Oltre al fatto che non è prevista la stampa in fronte-retro automatica, la vera pecca della neonata Prink è che impiega una sola cartuccia per tre colori, con il risultato che quando si esaurisce una delle tre tanichette di colore bisogna sostituire l’intera cartuccia! Siamo quindi di fronte a un prodotto che non permette di sfruttare tutto l’inchiostro contenuto nelle cartucce e che quindi non brilla particolarmente per economia di esercizio.

Scegliere la stampante giusta

E’ importante quindi scegliere la stampante non solo in base al suo prezzo e a quello delle cartucce, ma anche in base ad altri parametri che riguardano le caratteristiche fisiche e la capacità (economia) di risparmio.

Se vuoi schiarirti le idee o cerchi una guida alla scelta della stampante, nel nostro test, dove bbiamo confrontato 157 modelli fra i brand più o meno noti disponibili sul mercato, potrai trovare quella che fa al caso tuo.


TROVA LA STAMPANTE GIUSTA PER TE


Stampa Invia