Consigli

La vostra dritta: una carta per tutti

01 marzo 2010

01 marzo 2010
Tutte le console di nuova generazione offrono servizi online che permettono di interagire con altre persone in rete o di scaricare giochi e contenuti. Alcuni di questi servizi sono gratuiti, altri a pagamento: per poterli acquistare bisogna essere in possesso di una carta di credito o di una prepagata.
Per consentire di effettuare acquisti online anche ai minori, Microsoft e Nintendo e Sony hanno proposto un sistema con i cosiddetti "punti spesa": le tessere punti sono prepagate e sono reperibili nei negozi di elettronica e possono essere acquistate da tutti, anche dai più piccoli. Questo sistema, però, aumenta il rischio di perdere di vista il valore effettivo del denaro e il costo reale di un prodotto oppure di un servizio.
La nostra socia F.F. ci scrive per informarci che esiste un altro sistema, che permette ai minori di pagare online: la carta Postepay Junior ricaricabile può essere emessa ai bambini con età superiore ai 10 anni purché in possesso di un documento di riconoscimento (per esempio la carta per l'espatrio nei paesi UE rilasciata dal comune di residenza).
In caso di uso fraudolento, naturalmente, rispondono i genitori che hanno firmato al momento del rilascio.

Stampa Invia