News

Acquisti online

22 novembre 2012
acquisti online

22 novembre 2012

La crescita degli acquisti online lascia spazio anche a realtà poco trasparenti, a discapito del consumatore. L'ecommerce permette di risparmiare, ma è bene osservare qualche consiglio per non incappare in sorprese. Ecco le nostre raccomandazioni.

Nonostante un calo nei consumi del 2%, le vendite online continuano a crescere. Secondo i dati dell'Osservatorio ecommerce B2C Netcomm, infatti, nel 2012 l'ecommerce in Italia ha registrato un aumento del 19%. Il settore in crescita attira anche chi approfitta della situazione per compiere vere e proprie truffe a discapito dei consumatori. Le ultime segnalazioni arrivate dai nostri soci riguardano due siti specializzati nella vendita di prodotti hi tech: Techmaniashop e Hi-technology. Diversi soci ci hanno segnalato difficoltà nell'acquisto.

Cosa prevede il Codice del consumo
Prima della conclusione del contratto di vendita a distanza, il Codice del consumo prevede che il venditore indichi al cliente alcune informazioni. Innanzi tutto identità e indirizzo, caratteristiche essenziali del bene, prezzo, spese di consegna, modalità di pagamento, diritto di recesso, modalità e tempi di restituzione del bene in caso di esercizio del diritto di recesso, durata della validità e offerta del prezzo. Quando dobbiamo effettuare un acquisto online è bene verificare alcuni aspetti. Può essere utile fare una ricerca sul web o sui blog per verificare le esperienze di altri utenti dello stesso sito.

I nostri consigli per un acquisto sicuro
Ecco le nostre dritte per pagare evitando brutte sorprese.

  1. Prima di iniziare la procedura di pagamento, devi cercare sul sito le condizioni di vendita. Di solito si trovano nella sezione "shopping", "guida all'acquisto", "condizioni generali" o "carrello". È bene stamparle e leggerle con calma.
  2. Se hai qualche dubbio o vuoi chiedere dei chiarimenti scrivi senza remore al venditore. Ogni sito ha un indirizzo email.
  3. Stampa la pagina del sito: se per qualche ragione la transazione si dovesse interrompere e non sei certo dell'esito, inviala tramite raccomandata al venditore (e, per conoscenza, anche a chi ha emesso la carta di credito e alla tua banca), scrivendo che l'acquisto non è andato a buon fine e che quindi non deve essere addebitato sul tuo conto.
  4. Assicurati che il sito sul quale stai acquistando utilizzi sistemi di sicurezza internazionali (quelli contrassegnati dal lucchetto in basso a destra sullo schermo) e ricorda che l'indirizzo dei siti protetti inizia sempre con https.
  5. È buona norma non utilizzare la carta di credito su computer pubblici o condivisi come negli internet cafè: altre persone potrebbero accedere ai tuoi dati.
  6. Tieni costantemente sotto controllo l'estratto conto della tua carta di credito. In caso di problemi è fondamentale contestare le spese effettuate illegalmente da terzi tempestivamente. Comunica con l'ente che ha emesso la carta per farla bloccare e fai la denuncia.

Stampa Invia