News

Guida alla scelta del mouse

11 maggio 2012
mouse

11 maggio 2012

Micro mouse, wireless, ripiegabili, a tocco, trackball, touchpad e fatti apposta per videogiochi. Per chi non s’accontenta di quelli in dotazione coi pc, ecco una guida per scegliere il mouse più adatto all’occorrenza.

In oltre 30 anni dalla sua comparsa al fianco dei primi personal computer, ben poco è cambiato: nei mouse odierni la sfera di gomma (sulla quale scorrevano i primi modelli) è stata sostituita da un sensore ottico, fra i due tasti principali è comparsa una rotella e le forme si sono fatte meno squadrate e più ergonomiche. Anche se molti si rassegnano a utilizzare lo stesso mouse fornito in dotazione con il pc (o la touchpad dei portatili), per chi vuole acquistare un mouse diverso, oggi, sugli scaffali dei negozi, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Le caratteristiche di un buon mouse
  • Precisione: il cursore sullo schermo deve seguire perfettamente i movimenti della mano che impugna il mouse. Incertezze e risposte brusche o imprecise agli spostamenti della mano sono spesso indice di un mouse di bassa qualità.
  • Scorrevolezza: il mouse deve scorrere su tutte le superfici senza incertezze, le piccole correzioni effettuate con movimenti impercettibili della mano devono essere fatte senza il minimo sforzo e senza l’impressione che il mouse sia incollato alla superficie. Allo stesso tempo, il mouse non deve presentare una eccessiva scivolosità, soprattutto quando si fa forza sui tasti: il cursore deve rimanere, in questi casi, praticamente immobile sullo schermo.
  • Risposta dei tasti: quando si preme un tasto, bisogna chiaramente avvertire l’operazione. Il tasto non deve oppone un’eccessiva resistenza alla pressione delle dita né cedere improvvisamente al punto che l’intero mouse si sposta sensibilmente per il contraccolpo, compromettendo di fatto la precisione del puntamento.
  • Rimbalzo dei tasti: dopo essere stati premuti, i tasti devono tornare rapidamente in posizione; allo stesso modo, non devono verificarsi rimbalzi non voluti (una pressione singola interpretata come doppio clic).
  • Rotella: in alcuni mouse la rotella centrale è libera di ruotare mentre in altri avanza a scatti con una resistenza meccanica percepibile: questo secondo sistema (che fornisce un maggiore feedback all’utente) è forse preferibile.

Stampa Invia