News

In arrivo Android 2 con il software gps

01 gennaio 2010

01 gennaio 2010
Era stato un buon anno in Borsa per TomTom e Garmin, i due principali attori del mondo dei navigatori satellitari. Dopo un inverno rigido, verso marzo era iniziata una ripresa che aveva portato entrambi i titoli a guadagnare bene e, forse, a far pensare agli investitori che la crisi finanziaria fosse finalmente dietro le spalle. E ragioni per essere ottimisti ce n’erano. Il settore della navigazione satellitare è in perenne espansione: è lecito immaginare che presto ogni automobile sarà dotata di un navigatore satellitare, così come potrebbero iniziare a diffondersi quelli da “passeggio”. Ma è proprio da qui che, a fine ottobre, sono iniziati i problemi: le nostre tasche hanno un chiaro padrone tecnologico, il cellulare. Fino ad oggi i navigatori da telefono (e men che meno quelli da trekking, vedi HT 13) non reggevano il confronto con quelli da auto, ma a fine ottobre Google ha presentato la nuova versione di Android, il suo sistema operativo per smartphone. E uno dei pezzi forti del nuovo Android parrebbe essere proprio il software Maps Navigation, che combina il classico funzionamento dei navigatori, con le istruzioni passo passo, con le note e apprezzate mappe di Google, condite dalla specialità della casa, ovvero numerose possibilità di ricerca della destinazione.
Noi non lo abbiamo ancora provato (al momento di scrivere Android 2 non era disponibile su cellulari venduti in Europa), ma la Borsa sembra aver già emesso il suo verdetto: nei giorni successivi alla presentazione di Android i due titoli hanno perso il 20% Garmin e il 40% TomTom.

Stampa Invia