News

Apple rilascia iOS6: alcuni consigli

20 settembre 2012
ios 6

20 settembre 2012

Arriva iOS6, la nuova versione del sistema operativo di iPhone, iPad e iPod Touch. Per l’aggiornamento, meglio aspettare un po’ e non procedere senza prima aver fatto il backup del dispositivo.

Apple ha rilasciato finalmente iOS6, la nuova versione del sistema operativo presente sui suoi dispositivi mobili (iPhone, iPod touch e iPad). Purtroppo, come anticipato da Apple durante la presentazione del nuovo sistema operativo, si tratta di un aggiornamento che non può essere fatto su tutti i modelli: Il grande escluso (forse per ragioni più commerciali che tecniche) è la prima versione dell’iPad (iPad1). Salvo ripensamenti di Cupertino dell’ultimo minuto, quindi, è possibile aggiornare solo iPhone 3GS, iPhone 4, iPhone 4S, iPod touch (quelli venduti da settembre 2010), iPad 2 e nuovo iPad. E ovviamente il nuovo iPhone 5.
Per chi possiede uno di questi modelli è già possibile aggiornare il sistema operativo tramite rete wireless, accendendo l'apparecchio e scegliendo "Generali - Aggiornamento software" oppure collegandolo al Pc e aprendo iTunes. Ma che cosa comporta questo aggiornamento? E si tratta davvero di un’operazione così semplice?


Non avere fretta
Innanzi tutto, come era accaduto già per il passaggio ad iOS5, ti consigliamo di non fare l’aggiornamento proprio nei primi giorni di rilascio di iOS6. L’operazione potrebbe non andare a buon fine a causa del carico di dati che i server di Apple sono costretti a sopportare durante tutta questa fase. Aspetta qualche giorno (se non qualche settimana) e prova con calma e senza fetta, seguendo alcune regole di buon senso che un’operazione delicata come l’aggiornamento di un sistema operativo impone:

- accertati di avere sul computer l’ultima versione di iTunes (la 10.7). Se ne hai una precedente aggiornala prima di iniziare il download di iOS6;
- prima di fare l’aggiornamento ad iOS6 ricordati di fare il backup del dispositivo. Questo ti consente di recuperare tutto ciò che avevi prima dell’aggiornamento se si dovesse verificare un problema. Non allarmarti se l’operazione va per le lunghe: dipende da quanta roba hai sul tuo dispositivo;
- in particolare, accertati di aver salvato sul Pc le foto e qualunque altro materiale da te creato e che ti dispiacerebbe andasse perso;
- collega il dispositivo da aggiornare alla rete elettrica. Se proteggi l'accesso con il PIN, disabilitalo prima di proseguire. Lo riabiliterai una volta che è tutto a posto;
- considera, infine che alcune app potrebbero non essere ancora in grado di supportare iOS6. Potrebbe accadere, ad esempio (soprattutto se decidi di fare l’aggiornamento nei primi giorni), che alcune applicazioni che con iOS5 funzionavano bene, con il nuovo sistema operativo risultino inutilizzabili: se ciò avviene non entrare nel panico, perché nella stragrande maggioranza dei casi basta aspettare che lo sviluppatore della app rilasci a sua volta l’aggiornamento che consente la compatibilità con iOS6.


Le novità
Ma che cos’ha di nuovo iOS6 rispetto alla versione precedente? Oltre ad alcuni cambiamenti a livello di grafica, iOS6 ha anche una maggior interazione con Facebook e una versione aggiornata dell’assistente personale vocale Siri, finalmente utilizzabile anche in italiano (fino ad oggi praticamente inutile perché disponibile solo in inglese). Non mancheremo di approfondire questa parte non appena avremo avuto modo di provare sul campo iOS6. 
Infine con iOS6 Apple ha detto addio alle mappe di Google, decidendo di dotarsi di mappe proprietarie per non dover dipendere più dal colosso di Mountain View. Le primissime impressioni su queste mappe sembrano confermare le perplessità emerse nelle settimane passate da parte di chi aveva avuto modo di provarle in anteprima. Se con il tuo dispositivo iOS fai un intenso uso delle mappe questa è una ragione in più per aspettare prima di effettuare l'aggiornamento e capire bene se ne valga la pena oppure no.

Stampa Invia