News

Tablet a basso costo? Meglio un buon usato

02 novembre 2012
tablet

02 novembre 2012

Se compri un tablet di scarsa qualità che costa cento euro, rischi di buttare via i soldi. E' quello che emerge dal nostro test sui tablet a basso costo. Se proprio vuoi risparmiare, su eBay e altri siti specializzati è possibile trovare un iPad 1 o un Samsung Galaxy Tab, il primo serio concorrente della tavoletta Apple, a prezzi davvero contenuti. 

Il tablet è diventato nel giro di poco tempo un oggetto del desiderio degli appassionati di informatica. La sua estrema portabilità (peso e dimensioni ridotte e grande durata della batteria), unità alla gradevolezza dello schermo e delle applicazioni che vi girano, ne fanno un apparecchio molto utile per settori sempre più ampi della popolazione. La sua crescente diffusione, fino a oggi ha riguardato solo i tablet di alta gamma,  venduti a prezzi superiori ai 400 euro (a seconda delle configurazioni, si può arrivare anche a 800 euro). I tablet di marchi meno noti a basso prezzo potevano rappresentare una soluzione, ma le nostre prove dimostrano che non è così: acquistarli non significa risparmiare, ma spendere soldi per acquistare prodotti piuttosto deludenti.

 
E allora cosa comprare?

La prima cosa da tenere a mente è che se comprate un tablet di scarsa qualità che vi costa cento euro non state risparmiando tre o quattrocento euro rispetto a un iPad: ne state di fatto buttando via cento. Detto questo, il rapido evolversi delle tecnologie in questo settore e l’altrettanto rapida commercializzazione di nuovi modelli, crea le basi per un valido mercato dell’usato. Su eBay e altri siti specializzati, oggi è possibile trovare un iPad 1 in vendita a un costo che oscilla tra i 150 e i 200 euro. A prezzi simili, sempre in negozi online, si trovano anche modelli usati del Samsung Galaxy Tab, il primo serio concorrente della tavoletta di Apple. Stiamo parlando di prodotti di tutto rispetto. Certo, i loro successori sono ulteriormente migliorati, ma questi primi tablet erano apparecchi validi all’epoca e restano tutt’ora nettamente migliori dei prodotti low cost di marche più o meno conosciute.


Stampa Invia