News

Samsung Galaxy View: più televisore che tablet

19 gennaio 2016
Samsung galaxy view

19 gennaio 2016

Con il Galaxy View, Samsung ha sondato il nuovo mercato dei tablet TV. Lo abbiamo provato per capire cosa fosse, visto che si tratta di un prodotto del tutto nuovo: è un tablet molto grande, ingombrante, pensato principalmente come schermo per guardare filmati.

Con una diagonale da oltre 18 pollici, il Samsung Galaxy View non è di certo un semplice tablet, ma piuttosto uno schermo touch adatto alla visione domestica di video, giochi, contenuti multimediali. Peccato che la qualità dello schermo, sebbene sia full HD, per uno schermo così ampio potrebbe essere migliore e che come tablet sia troppo scomodo per l'ingombro e il peso.

È un tablet o una tv?

Si tratta di un dispositivo trasportabile, a metà strada, cioè, tra fisso e portatile: sebbene sia piuttosto ben distribuito lungo tutta la superficie, e la maniglia sia molto comoda, il suo peso da oltre 2.5 kg non è di certo trascurabile e di certo è impensabile utilizzarlo impugnandolo con una mano sola. Oltre alla maniglia, di diverso dai classici tablet, c’è anche il piedistallo che consente di appoggiarlo in due posizioni, entrambe orizzontali, una più piatta per poter digitare sullo schermo, una molto più inclinata verticalmente per la visione. La natura “televisiva” di questo tablet è evidenziata anche dalla schermata iniziale: qui è presente l’elenco di servizi in streaming a cui poter accedere per la visione di filmati. 

La televisione del futuro?

Questa nuova tipologia di prodotto potrebbe rappresentare il futuro della televisione tradizionale: infatti sempre più persone guardano contenuti in streaming e schermi come questo potrebbero essere proprio ciò di cui avremo bisogno. Ma la definizione full HD, 1920x1080 pixel, sebbene sia inferiore rispetto a quella dei migliori tablet “classici”, al momento è la più alta tra quelle ricevibili in streaming, dato che di contenuti in 4k ce ne sono ancora molto pochi, per cui è più che sufficiente, sebbene i “quadratini” risultino spesso piuttosto visibili, specialmente a poca distanza dallo schermo.

I punti di forza

Se avessimo testato il Samsung Galaxy View come tablet di certo non lo avremmo inserito nella lista dei migliori sul mercato e lo avremmo penalizzato per la mancanza di fotocamera posteriore, ma soprattutto per la sua poca trasportabilità: è troppo pesante e poco maneggevole. Ciò che rende questo dispositivo interessante è semplicemente l’enormità del suo schermo: la visione di filmati è indiscutibilmente più accattivante rispetto ad un tablet di formato classico. Anche per scrivere è molto comodo: la tastiera virtuale è ampia come una tastiera fisica classica da PC, con tasti separati. L’ampio display permette di approfittare a pieno anche del multitasking: si possono affiancare due applicazioni che lavorano in parallelo in porzioni di schermo sufficientemente ampie per poterle usarle contemporaneamente.

Dato anche il prezzo non indifferente di 699 euro e le caratteristiche hardware non eccellenti, in attesa di una versione migliore, al momento se stai pensando di acquistare un tablet è meglio puntare su altri prodotti. Nel nostro test sui tablet abbiamo messo a confronto non solo i formati classici e pro, ma anche i mini.


Trova il tablet migliore


Stampa Invia