News

Smart tv: cosa ne pensano gli utenti

05 novembre 2012

05 novembre 2012

Non sono in molti a essere entusiasti delle caratteristiche proprie delle smart tv, ovvero dei televisori di ultima generazione che danno la possibilità di collegarsi a internet. Vengono acquistati in sostituzione della vecchia tv e usati principalmente per guardare i canali televisivi tradizionali: le attività connesse alla rete sono del tutto marginali.

Il loro costo supera anche i 1.000 euro. Sono dotate di schermi led e accedere a internet è abbastanza semplice. Con le smart tv è possibile, grazie ad applicazioni specifiche messe a disposizione dai produttori, utilizzare il televisore di casa come un computer. Nonostante questo, però, la maggior parte degli utenti non è soddisfatto di questa nuova tecnologia.

Smart tv? Sì, ma solo se si cambia il vecchio televisore
Solo il 7 per cento degli utenti compra una smart tv appositamente per utilizzare questa nuova tecnologia. La motivazione principale per cui la maggior parte delle persone acquista questi apparecchi è semplicemente quella di sostituire il vecchio televisore, considerando anche il fatto che, al momento dell’acquisto, sia i produttori che i venditori indirizzano gli utenti verso questi prodotti.

Perché si acquista una smart tv

Nuova tv, vecchie abitudini
Nonostante la loro caratteristica principale sia la possibilità di collegarsi a internet, la maggior parte degli utenti usa le smart tv come dei televisori tradizionali. Il primo utilizzo infatti, come emerge chiaramente dal grafico, è semplicemente quello di guardare dei film o altri programmi televisivi (non in 3D).
Inoltre, proprio a questa attività sono legati gli aspetti che più di tutti influenzano la soddisfazione degli utenti: qualità delle immagini, definizione dei colori, luminosità e grandezza dello schermo. Nessuna di queste variabili è specificatamente connessa alla peculiare tecnologia delle smart tv. Anzi, al contrario, gli aspetti meno apprezzati sono proprio quelli direttamente collegati all’uso delle diverse funzioni internet: facilità di scrittura, gesti di comando, comando vocale, applicazioni e anche il riconoscimento facciale (una volta che ci si connette, tramite una telecamera la smart tv riconosce chi sei. In sostanza è come se fosse un login).
I principali utilizzi di una smart tv

Marche: lo schermo fa la differenza

La più venduta è la Samsung, ma in generale, per quanto riguarda la soddisfazione, si può dire che non ci sono differenze sostanziali tra le diverse marche. Due aspetti, però, influenzano più di tutti il grado di soddisfazione fra gli utenti. Il primo riguarda le dimensioni dello schermo: quelli piccoli sono i meno apprezzati. Le smart tv più vendute sono quelle da 40–42 pollici. Il secondo riguarda la tecnologia utilizzata per il monitor. I più apprezzati sono i televisori con lo schermo led. Gli standard lcd sono i meno apprezzati.
La soddisfazione per marche (punteggi su base 100)

Stampa Invia