News

Test su televisori: lcd e al plasma di grande formato

01 novembre 2009

01 novembre 2009

Focus sui televisori 40 e 42 pollici. Nonostante le cospicue variazioni di prezzo, la differenza di qualità dell'immagine tra i modelli più economici e quelli più costosi non è così elevata. Deludenti i primi tentativi di portare internet sulla tv.

Progressi e punti deboli
A fronte di un'ampia differenza di prezzi fra i modelli più economici e quelli più costosi, la differenza nella qualità dell'immagine non è così elevata. Questi televisori ad alta definizione brillano soprattutto se sono collegati ad apparecchi in grado di trasmettere immagini ad alta definizione (lettori bluray, console di ultima generazione, decoder satellitari hd e altro). Il contrasto, tallone d'Achille dei primi pannelli lcd, ha raggiunto livelli più che soddisfacenti nei nuovi modelli testati.

L'angolo di visione, invece, nonostante i sensibili progressi, rappresenta ancora un punto debole per alcuni modelli (non per quelli al plasma, esenti da questo problema). Quello degli antipatici riflessi sullo schermo è un aspetto ancora trascurato.

Lo schermo lucido, è vero, possiede indubbiamente un certo appeal, però i riflessi, specie quelli provenienti da finestre e luci artificiali, infastidiscono parecchio durante la visione della tv. Per quanto riguarda l'efficienza energetica, i moderni apparecchi televisivi in stand-by fanno registrare consumi molto contenuti, inferiori a 1 watt.

Il web a portata di telecomando?
Non mancano nuove funzionalità, come quella di collegare la tv a una rete locale (Lan), poiché alcuni televisori hanno una porta ethernet. Chi ha una rete casalinga può accedere attraverso la televisione a file multimediali contenuti su un pc, anch'esso collegato alla rete, cosa che permette di fare a meno di un lettore multimediale specifico. Ragion per cui, visualizzare foto e filmati sullo schermo grande del televisore non sarà più un problema. Grazie allo stesso collegamento si può accedere ad alcuni servizi internet dal televisore, seppure con molte limitazioni. Alcuni televisori integrano un vero e proprio browser per navigare.

Purtroppo manca il supporto a diversi software, come quello che permette di visualizzare contenuti realizzati in Flash. Inoltre, navigare o immettere un indirizzo web con il solo telecomando si rivela un'operazione lenta e frustrante.

Le marche del test:
  1. Lg
  2. Loewe
  3. Panasonic
  4. Philips
  5. Samsung
  6. Sharp
  7. Sony
  8. Toshiba

Stampa Invia