Torna

Recesso abbonamento

Gestito da Altroconsumo

Questo reclamo è Pubblico

Il tuo reclamo

Y. G.

Inviato a: VIRGIN ACTIVE

27/05/2020

Salve, facendo riferimento alla comunicazione di riapertura dal 25/05/2020 del club Roma Balduina presso il quale ho attivo un abbonamento Open 12 mesi, mi sono recato personalmente lo stesso giorno di riapertura del club per disdire il mio abbonamento che scadeva in data 31 Marzo 2019 e che consideravo sospeso a partire dal 10 marzo, giorno di chiusura del club causa lockdown nazionale. Tuttavia presso il club sono venuto a conoscenza che il mio abbonamento non era stato sospeso bensì aveva continuato ad essere in vigore nonostante il club fosse stato chiuso dalla data del 10 marzo 2020. Ho appreso quindi dal personale della reception che io avrei dovuto disdire l'abbonamento tramite posta raccomandata entro il 15 marzo 2020. Sarei quindi dovuto recarmi alle poste in piena pandemia, mettendo a rischio la mia incolumità e in un periodo in cui tutti pensavano a tutto fuorché meno a disdire il proprio abbonamento ritenendolo sospeso in quanto non in grado di fruire dei servizi per i quali avevano stipulato un contratto. In tutta risposta mi è stato detto che il club non può sospendere gli abbonamenti durante il corso del mese in quanto aveva già riscosso il canone mensile, cosa assolutamente falsa in quanto avevo già usufruito della sospensione dell'abbonamento a decorrere dal 16 maggio fino al 15 giugno 2019, sospensione la quale aveva spostato la data di scadenza dell'abbonamento stesso di 60 giorni. Sono stato inoltre informato che l'abbonamento era stato sospeso a partire dal 1 aprile e che a rimborso dei giorni di marzo di cui avevo già pagato la quota mensile mi era stato concesso un voucher da riutilizzare che "ti permetterà di recuperare i giorni di chiusura del tuo club che verranno aggiunti in coda alla scadenza del tuo abbonamento o al primo mese di rinnovo del medesimo. Il Voucher avrà durata pari al periodo intercorso dal giorno di chiusura del tuo club fino al 31 marzo 2020". Questo voucher però non può essere rifiutato nonostante le condizioni profondamente diverse rispetto al momento in cui mi sono iscritto, annullando quindi ipso facto la possibilità di rimandare la scadenza del mio abbonamento. Tuttavia considerando la parziale impossibilità da parte vostra di fornire la prestazione delle condizioni previste dal contratto da me sottoscritto, come ad esempio: - accessibilità all'area Relax; - frequenza limitata; - permanenza nel club per non più di 90 minuti; - obbligo di pianificare e prenotare qualsiasi attività compreso l'allenamento libero; - ridotto numero di postazioni e posti disponibili - limitazione nell'uso di docce - limitazione nell'uso dello spogliatoio qualora non ci fosse la possibilità di garantire il giusto distanziamento sociale; venuto quindi a mancare completamente la libertà nella fruizione dell'abbonamento, e non rispondendo più queste condizioni alle mie necessità, rigettando quindi la possibilità di fruire del Voucher compensativo del mese di marzo, CHIEDO, ai sensi dell’art.1464 del Codice Civile, il RECESSO del contratto e che mi venga rimborsata la quota della rata del mese di Marzo di cui non ho potuto fruire in quanto il club è stato chiuso a partire dalla data del 10 marzo 2020, DIFFIDANDO l'intestata Virgin Active da effettuare qualunque addebito a titolo di abbonamento mensile sino alla risoluzione del contratto. Cordiali saluti. M. Guerra

La tua richiesta

  • Rimborso: € 55,55
Gestito da Altroconsumo 11 giugno 2020