Chiuso Non risolto

Questo reclamo è Pubblico

Il tuo reclamo

F. R.

Inviato a: ING DIRECT

27/09/2019

Se una banca online non consente la comunicazione coi clienti è inutile. Il 24/9 ricevo la mail con oggetto "Adeguata verifica: compila subito il questionario" [..] abbiamo dovuto bloccare l'accesso ai tuoi prodotti. Non e' quindi possibile consultare o eseguire operazioni sui tuoi prodotti da tutti i nostri canali. Per permetterci di continuare ad offrirti regolarmente i nostri servizi, compila subito il questionario di adeguata verifica sul sito ING. Accedi alla tua Area Riservata, vai nella sezione Dati Personali e poi scegli Questionario. Il 26/9, mi ritaglio un attimo per la compilazione. Da pc, accedo alla home di ing, faccio il login, che, dopo l'inserimento del Pin, come al solito, mi chiede di fare l'accesso all'app sullo smartphone per verifica. Lancio l'app, faccio il login e appare il messaggio di avviso che devo compilare il questionario e, senza alternative (c'è solo "vai"), mi lancia il browser per il login a ing.it (faccio notare che sono sullo smartphone) Ottimista mi sono detto "Ok, fai il login e sei a posto!". NO! Facendo il login, ritorno al punto di inizio! Mi chiede di aprire l'app! OK, mi dico, ora telefono e risolviamo. Quindi chiamo l'800717273, faccio il login e mi sento rispondere da voce elettronica che le operazioni sono congelate, perchè devo compilare il questionario, accedendo al sito! Comincio a innervosirmi Provo anche lo 029996789 per scrupolo con lo stesso risultato. Sulla pagina web dei contatti c'è un terzo numero "supporto per completare l'apertura di un prodotto". Lo provo con lo stesso risultato. Il 27/9 vado all'Arancio store di Brescia (fortuna che c'è) e spiego la situazione. Mi chiamano un numero riservato e mi fanno parlare con un addetto che non fa una piega (come se quello che mi era successo fosse una cosa normale) e mi fa fare il questionario per telefono (cosa breve, poche domande). Alla fine mi dice che tutto è ok, che mi ha sbloccato, saluti. Prima di uscire dallo store chiedo di provare l'accesso col loro pc e... al momento dell'inserimento del pin appare un popup "riceverai per posta un pin temporaneo" MI HANNO RESETTATO! Con la bava alla bocca, faccio richiamare, parlo con un'altra, spiego la situazione e mi mette in attesa. Dopo 10 minuti (evidentemente non sapevano che pesci pigliare) torna e mi dice che è la procedura normale per chi dimentica il PIN. Ma io non ho dimenticato il PIN! (adesso temo di sbroccare) Mi spiace, ma non avevamo alternative per sbloccarle l'accesso, in una settimana si risolve tutto. Conclusione ho chiesto all'impiegato dello store che ascoltava allibito la conversazione un modulo di chiusura conto. UNA SETTIMANA! MA VI SEMBRA SENSATO? Tutto quello che è capitato mi porta a alcune riflessioni: 1) non è concepibile che una banca online non permetta la comunicazione con un cliente che per qualsiasi motivo non riesce ad accedere al suo conto. Questa è una mancanza gravissima. A parte il fatto che ho perso una mattina, ma cosa avrei dovuto fare se non ci fosse stato lo store a Brescia? Venire a Milano per parlare di persona con un funzionario? A questo punto meglio la filiale di una banca fisica. 2) Il reset del Pin! Qui rasentiamo la follia. Bastava segnare come eseguito il questionario. E in ogni caso il solerte impiegato non aveva alcuna idea di quello che stava facendo, tanto che mi ha dato conferma della soluzione. 3) Quand'anche il reset del pin fosse l'unica via possibile (e, lo ripeto, non ci credo proprio), ci sono metodi di comunicazione più rapidi e altrettanto sicuri della posta ordinaria! Anche il piccione viaggiatore...

La tua richiesta

  • Riparazione