Consigli

Sfatiamo cinque falsi miti sui deodoranti

23 agosto 2015

23 agosto 2015

È vero che i deodoranti che contengono alluminio sono cancerogeni? Cosa faccio se ho una sudorazione eccessiva? Posso usare un prodotto subito dopo la depilazione? A queste ed altre domande rispondiamo con la nostra piccola guida per sfatare quelli che sono i cinque falsi miti sui deodoranti per ascelle.

L’estate porta con sé uno dei problemini forse più imbarazzanti: l’eccessiva sudorazione. Se ne sentono di tutte, dal deodorante che garantisce 48 ore di protezione alle leggende secondo cui questi prodotti sarebbero inutili, meglio un’efficace lavata con acqua e sapone. Ma quante di queste storie corrispondono a verità? I nostri esperti hanno cercato di spiegare come cinque tra le idee più radicate non siano affatto vere:

1. Per non puzzare basta lavarsi, il deodorante non sempre serve

FALSO. Purtroppo non basta lavarsi con acqua e sapone perché i responsabili dell’odore sgradevole sono i batteri che si sviluppano nel sudore. Servono, dunque, sostanze specifiche antitraspiranti (i deo più comuni che regolano la fuoriuscita del sudore, a base di alluminio) o antibatteriche (agiscono sui batteri, come ad es. octenidine HCI o sugli enzimi di cui si nutrono, come il triethyl citrate). Il deodorante va applicato anche quando si va in spiaggia e ci si espone al sole, mentre sono assolutamente sconsigliati i prodotti a base di alcol, come  profumi e dopobarba, che possono causare irritazioni.

 

2. Meglio evitare i prodotti con l’alluminio perché è cancerogeno

FALSO. Gli studi epidemiologici non supportano l’ipotesi che l’uso di cosmetici contenenti alluminio possa incidere sul rischio di cancro al seno. Quindi ”le informazioni disponibili non supportano le preoccupazioni circa la potenziale cancerogenicità dei composti di alluminio (opinione dell’SCCS)”. Per saperne di più Deodoranti senza alluminio.

 

3. Per non rischiare e aver miglior “copertura” posso usare il deodorante 48 h

VERO E FALSO. I tanti cosmetici di questo tipo che promettono di durare fino a due giorni potrebbero non mentire (in effetti la persistenza di questi prodotti può arrivare ai due giorni), ma alla pelle non fa bene non respirare per così tanto tempo. I sali di alluminio contenuti in questi prodotti, infatti, occludono i pori aumentando, inoltre, il rischio di reazioni avverse. Per saperne di più Deodoranti 48 ore.

 

4. Se scelgo un prodotto delicato posso applicare il deodorante subito dopo essermi depilata

FALSO. Sia che si faccia la ceretta, si usi la crema depilatoria o il rasoio, la pelle subito dopo il trattamento è sensibilizzata e il prodotto non va mai applicato sulla pelle lesa o irritata. Meglio depilarsi alla sera e applicare il deodorante il mattino successivo. Depilarsi contribuisce a ridurre la proliferazione dei batteri, quindi è una buona arma per contrastare la formazione di cattivi odori

 

5. I deodoranti macchiano i vestiti

FALSO. a meno di prodotti mal formulati, i deodoranti non lasciano tracce sugli abiti. È possibile che i vestiti si sporchino perché il deodorante non è stato applicato correttamente. Per saperne di più Deodoranti antimacchia.

 

 

 


Stampa Invia