News

Ritirate 140.000 matite colorate a rischio: subito i nomi

28 novembre 2013
Ritirate 140.000 matite colorate a rischio: subito i nomi

28 novembre 2013

Prodotti provenienti dalla Cina sequestrati dalla Guardia di Finanza di Trento in 800 punti vendita: sono considerati pericolosi per la presenza di DEHP, un composto chimico riconosciuto come perturbatore endocrino, che interferisce con il funzionamento del sistema ormonale. Al momento non è ancora stata resa nota la marca.

La Guardia di Finanza di Trento ha ritirato dal mercato e sequestrato in 800 punti vendita su tutto il territorio nazionale 140.000 matite colorate provenienti dalla Cina. Le matite sono considerate pericolose per la presenza di DEHP sulla superficie esterna. Il DEHP è un composto chimico della classe degli ftalati, usati come ammorbidenti della plastica, riconosciuto come perturbatore endocrino, cioè che interferisce con il corretto sviluppo e funzionamento del sistema ormonale. Per questo il DEHP è inserito nell’elenco delle sostanze estremamente preoccupanti e messo al bando definitivo da febbraio 2015, mentre attualmente la sua presenza è regolamentata nei giocattoli. Al momento non è stata diffusa la marca delle matite sequestrate: stiamo contattando gli organismi preposti perché siano al più presto resi disponibili elementi che ne consentano la riconoscibilità. La Guardia di Finanza ha comunque rilasciato alcune foto dei prodotti sequestrati: puoi vederli nell'immagine in alto.

Che cosa fare?

  • I pastelli sospetti sono stati individuati dai finanzieri sugli scaffali di diversi supermercati del Trentino perché privi del marchio CE. Nonostante i nostri test dimostrino che la presenza del marchio CE non è una garanzia assoluta (anche prodotti con marchio CE hanno riscontrato anomalie), il nostro consiglio è di non acquistare mai prodotti che non lo riportano.
  • Le matite colorate in questione sono ricoperte di una vernice fluorescente: un tipo di oggetto da evitare per quanto riguarda la cancelleria destinata ai bambini, così come i prodotti profumati, con brillantini o rivestimenti in plastica. Per limitare i rischi, meglio anche evitare di dare ai bambini evidenziatori fluorescenti e scegliere pennarelli lavabili a base acqua.
  • Insegnare ai bambini a non portare alla bocca oggetti di cancelleria, sia per le sostanze chimiche, sia per il rischio di rottura e ingestione di piccoli pezzi.

Le nostre inchieste

Ci siamo già occupati di oggetti di questo tipo. Pastelli, penne, pennarelli ed evidenziatori sono considerati cancelleria, per la legge, che non li sottopone quindi ai vincoli più stringenti cui devono sottostare i giocattoli destinati ai bambini: la normativa in questo campo è più indulgente. Per questo, diciamolo subito: nessuno degli oggetti che abbiamo testato infrange alcuna norma. Eppure, non siamo affatto soddisfatti dei risultati. In laboratorio abbiamo individuato sostanze chimiche che possono danneggiare la salute. E i nostri bambini li usano molto, anche tutti i giorni. Li portano magari alla bocca o si colorano la pelle ed entrano così a diretto contatto con le sostanze che contengono. Proprio loro, più vulnerabili degli adulti ai possibili effetti di questi composti chimici. 


Stampa Invia