News

Sistemi antizanzara per esterni, attrazione fatale

04 luglio 2013
Sistemi antizanzara per esterni, attrazione fatale

04 luglio 2013

Estate più caldo, uguale zanzare. L’equazione è un classico a cui ogni anno non si scappa. Esistono macchinari, da utilizzare all’aperto, che promettono una vera e propria bonifica dell’area circostante, ma sono cari e spesso non efficaci.

Di repellenti per zanzare, con cui cospargersi il corpo nei periodi estivi, ne esistono di tanti tipi. Nel test puoi fare un confronto fra le principali marche in commercio.

Ma oltre a creme, spray&Co. esistono anche sistemi progettati per l’esterno che promettono di attrarre ed eliminare i fastidiosi insetti all’aperto - già in giardino - prima ancora che entrino in casa, rendendo le nostre notti insonni: non si tratta delle classiche lampade, ma di apparecchi più complessi che promettono una sorta di vera e propria bonifica della zona. 

Una trappola anti-punture

Il meccanismo sfrutta la naturale attrazione delle zanzare per gli umani, che le porta a seguire “segnali” chimici e termici come l’anidride carbonica emessa dal nostro respiro, l’odore e il calore corporeo.
Allo stesso modo queste trappole producono, attraverso una bombola, CO2 (anidride carbonica), usando  - a volte - anche una sostanza chimica simile a quella del sudore umano. Una volta in zona, la zanzara viene ulteriormente attirata verso una bocchetta di aspirazione (ad esempio, tramite una luce o un semplice contrasto di colori) e da questa definitivamente risucchiata e intrappolata in un contenitore.

 

Un esempio di "trappola" per zanzare: Active Power Trap

Funziona davvero?

Se, da una parte, queste trappole a CO2 offrono il vantaggio di non usare insetticidi dannosi per l’ambiente, dall’altra sono ancora macchinari sperimentali e non offrono sufficienti garanzie. Sulla loro efficacia e convenienza abbiamo qualche dubbio, per varie ragioni.

  • L’aspirazione è spesso insufficiente - soprattutto in condizioni di vento -, tanto che il rischio è quello di richiamare zanzare che magari non sarebbero neanche arrivate nei dintorni di casa nostra, senza poi eliminarle. Risultato? Il problema potrebbe peggiorare invece che risolversi.
  • I costi sono piuttosto elevati per gli apparecchi più potenti, in media circa 900-1.000 euro. I macchinari più piccoli, come Zanza Trap, possono costare anche 60 euro, ma si arriva persino ai 1.167 euro di Mosquito Magnet.
  • È necessario fare attenzione a come si posizionano, perché si può rischiare di attrarre zanzare da tutto il vicinato.

Stampa Invia