Prime impressioni

Denti più bianchi con il nuovo sbiancante di Mentadent? Solo un effetto ottico

13 marzo 2017
white now touch

13 marzo 2017
Con meno di 15 euro, puoi avere il sorriso che hai sempre desiderato: bianco, anzi "abbagliante". A promettere il miracolo in pochi clic è il nuovo prodotto Mentadent per lo sbiancamento dei denti, il White Now Touch. Ma non è proprio così: il bianco c'è, ma è solo un effetto ottico. E l'applicazione non è delle più semplici. Insomma, non ne vale la pena.

A promettere un sorriso abbagliante questa volta è il nuovo prodotto per lo sbiancamento dei denti di Mentadent, il Mentadent White Now Touch. Si tratta di un pennellino in una confezione simile a quella di un mascara o di un correttore stick che, passato sui denti, dovrebbe renderli bianchi e brillanti. Un vero e proprio "make-up per il sorriso" in vendita a 13,99 euro: ma funziona? L'effetto sbiancante in effetti c'è, ma è temporaneo. E a questo punto, allora, è meglio seguire qualche semplice regola nella vita di tutti i giorni, come lavare bene i denti, non fumare e limitare il consumo di determinate bevande.

Perché è diverso dagli altri

La bellezza passa anche per il sorriso e negli ultimi anni sono sempre più i prodotti, dentifrici e non, che promettono di donarti un sorriso smagliante: dai dentifrici sbiancanti al kit spazzolino+penna (ad esempio quello di Colgate Max White) fino alle strisce e alle soluzioni usate dai dentisti. Se in questi prodotti si trovano sostanze abrasive e acqua ossigenata (il principio attivo che di solito si trova per i trattamenti offerti dai dentisti), Mentadent White Now Touch non utilizza nessuno di questi ingredienti. Il prodotto, che si applica direttamente sui denti tramite il pennellino, assomiglia a uno smalto e anche l'odore ricorda quello del solvente per le unghie. In pratica, la superficie dei denti viene ricoperta temporaneamente con una miscela di pigmenti opacizzanti e azzurranti che riemettono la luce a una lunghezza d'onda diversa rispetto a quella che assorbono: si chiama effetto ottico e fa sembrare il bianco più bianco. Per intenderci, è lo stesso effetto su cui fanno leva i detersivi per lavatrice al fine di farci sembrare il bucato “più bianco”. Il colore dei denti, infatti, è una di quelle caratteristiche che risponde direttamente a fattori genetici: come già abbiamo dimostrato con il nostro test sui dentifrici sbiancanti, le promesse di sorrisi più brillanti in pochi giorni sono solo marketing.

Non basta un clic per denti più bianchi

La pubblicità lascia intendere che il prodotto sia estremamente comodo e semplice da usare: un sorriso smagliante in un "clic". Ma non è proprio così. Se il packaging è in effetti poco ingombrante e può essere tranquillamente aggiunto nel beauty da borsetta, l’applicazione non è semplice, nè tantomeno istantanea. Ci sono vari passaggi da seguire: innanzitutto devi asciugare i denti; caricare il pennellino e poi stendere il prodotto su tutta la superficie del dente, prestando particolare attenzione a non toccare le gengive perché la sostanza potrebbe pizzicare leggermente. Fatto questo, bisogna restare a bocca aperta e sorridere per circa un minuto finché il prodotto non si asciuga: odore e sapore non sono piacevoli e quindi l'esperienza non è così positiva. Dopo l'applicazione, la sensazione sui denti è di avere uno strato ruvido, tipo una patina. Per prolungare l'effetto, è Mentadent stessa a dare qualche consiglio: non passare la lingua sui denti, non bere o mangiare e ripetere l’applicazione. La durata, comunque, è molto soggettiva: si parla di una durata di 40 sorrisi. Ma cosa significa?

Se vuoi denti sani e bianchi, segui poche utili regole

A seconda delle persone, l’effetto ottico può essere più o meno visibile, ma il punto fondamentale è solo uno: nessun prodotto sbiancante può modificare il colore dei nostri denti e non farà diventare il nostro sorriso "abbagliante". Il modo migliore per limitare l’ingiallimento (che avviene naturalmente con l’età) è seguire poche semplici regole nella vita di tutti i giorni: avere una corretta igiene orale, non fumare e limitare il consumo di vino rosso, caffè, tè, liquirizia.


Stampa Invia