News

"Mettere mano" al mal di schiena? Solo con esperti

03 maggio 2014
mal di schiena

03 maggio 2014

Osteopatia, chiropratica e agopuntura hanno un grande successo tra il pubblico e a volte sono efficaci. Ma attenzione a chi te le propone: è necessario che si tratti di persone specializzate e che queste terapie alternative siano concordate con un medico. Ecco intanto cosa fare per prevenire il dolore.

Movimenti sbagliati, sedentarietà, piccoli traumi e un corpo non proprio tonico sono alcuni dei fattori che mettono a rischio la nostra schiena: cosa fare contro i dolori? Spopolano terapie non convenzionali come l'osteopatia, la chiropratica e l'agopuntura: a volte sono efficaci, ma attenzione a chi te le propone. Leggi il nostro speciale sulla loro efficacia, con i consigli dell'esperto fisiatra.

Come scegliere una terapia alternativa

La prima cosa da tenere presente è che le terapie non convenzionali devono essere praticate esclusivamente da professionisti con una formazione approfondita e solo dopo averlo valutato con il medico: queste tecniche, infatti, non sono efficaci su tutti i mal dischiena e in alcuni casi possono essere controindicate. Tieni conto, però, che non si può pensare di risolvere il mal di schiena facendo affidamento solo su queste discipline: bisogna anche correggere le abitudini sbagliate con esercizi mirati e fare attività fisica per rinforzare la muscolatura. Ecco quali sono le tecniche più popolari (tutte, quasi sempre, non vengono rimborsate dal servizio sanitario).

  • Osteopatia: si basa su una serie di manipolazioni di varia intensità su tutte le strutture articolari del corpo. Non è riconosciuta in Italia come professione sanitaria specifica.
  • Chiropratica: il chiropratico si occupa di riallineare la colonna vertebrale nel caso in cui ci sia stato lo spostamento di una o più vertebre; i movimenti impressi sono veloci e decisi. E' riconosciuta come professione sanitaria ma non esiste ancora un registro ufficiale dei chiropratici del Ministero della Salute.
  • Agopuntura: è una tecnica orientale che prevede l'inserzione di aghi in alcuni punti del corpo per correggere gli squilibri nel flusso di energia. In Italia, al contrario delle prime due, può essere praticata solo da laureati in medicina con una formazione specifica in una scuola accreditata.

Meglio prevenire il dolore

Ecco alcuni semplici consigli che, intanto, possono aiutarti a prevenire il mal di schiena.

  • Resta attivo: svolgi attività fisica quotidiana e parla con il tuo medico per individuare lo sport più adatto.
  • Attento a come sollevi: evita di alzare oggetti troppo pesanti e abbassati nel modo giusto se devi farlo, piegandoti sulle ginocchia e non caricando il peso sulla schiena.
  • Mantieni il peso forma: i chili di troppo aumentano il carico della schiena e peggiorano la situazione.

Stampa Invia