News

Le regole per preservare il cuore

01 giugno 2011
cuore

01 giugno 2011

Tra false credenze e pregiudizi, esistono buone regole utili a ridurre il rischio cardiocircolatorio. Ma molte persone non le conoscono o non le mettono in pratica. Come rivela l’inchiesta.

Il nostro comportamento è fondamentale
Mangiare meglio, non fumare e muoversi di più, praticando qualche sport o  semplicemente passeggiando o andando in bici, purché regolarmente. In estrema sintesi, ecco il segreto per proteggere il cuore. Gli studi sono ormai concordi: l’infarto e le altre malattie cardiovascolari che riguardano vene e arterie (per esempio ictus, arteriosclerosi e altre) colpiscono più frequentemente persone con determinate abitudini di vita o specifiche caratteristiche fisiche.
Dunque, in parte si tratta di fattori non modificabili (come l’età, il sesso, i precedenti in famiglia), in parte il rischio cardiovascolare dipende da abitudini su cui si può intervenire con successo. Il nostro comportamento, insomma, è importante tanto quanto la predisposizione personale.

Cittadini intervistati: promossi solo in teoria
Abbiamo chiesto a duemila persone se sanno quali sono i comportamenti giusti per salvaguardare il cuore. Tra gli intervistati sull'argomento esistono false credenze,
inoltre è frequente che pochi passino dalla teoria alla pratica, come è emerso dall'inchiesta. Insomma, quando si deve passare ai fatti è facile desistere.
La conoscenza dei fattori di rischio è un’arma importante per la prevenzione, perché modificando le proprie abitudini ci si può difendere efficacemente. L’importante, però, è fare davvero qualcosa.

Le mosse per un cuore sano
Inattività. Sforzatevi di ridurre il tempo in cui siete fisicamente inattivi: abituatevi al pia-
cere delle passeggiate, cercate di fare le scale invece di prendere l'ascensore, di usare la bicicletta al posto della macchina e di praticare magari un'attività fisica con regolarità.
Vizi e stravizi. Il fumo è da evitare: influisce a vari livelli sulla possibilità di avere un infarto. Anche l'eccesso di alcol è sconsigliato, ci si può concedere però circa un bicchiere di vino a pasto.
A tavola. I cibi grassi e l'abuso di sale portano a stili alimentari poco salutari. Per raggiungere il peso forma (l'obesità è un altro fattore di rischio) si deve osservare una dieta bilanciata, ricca di frutta e verdura.


Stampa Invia