News

Vaccino anti-Covid: è l'ora degli over 50 e over 40. Ecco come ci si prenota regione per regione

Mentre un po’ovunque volgono al termine le vaccinazioni degli over 80 e 70 in molte regioni ora è la volta degli over 50 e diverse hanno accolto l’invito a estendere agli over 40. Ma restano differenze nelle procedure da regione a regione: vediamo quali sono quelle dove sono già aperte le  vaccinazioni di chi ha più di 50 anni e come bisogna muoversi per prenotare la vaccinazione.

  • contributo tecnico di
  • Laura Filippucci
  • di
  • Roberto Usai
17 maggio 2021
  • contributo tecnico di
  • Laura Filippucci
  • di
  • Roberto Usai
Vaccinazione ove 50

Dal 17 maggio in diverse regioni ha avuto avvio la prenotazione agli over 40 dopo l’altissima adesione da parte degli over 50. Dal Veneto alla Calabria sono molte le regioni che hanno dato il via alla prenotazione dei 40 enni. Lombardia, Liguria, Friuli hanno fissato l’appuntamento verso il 20 maggio, mentre altre regioni come Lazio, Piemonte, Puglia al momento hanno aperto agli over 45. Marghe Umbria Toasca e Val d’aosta sono concentrate sulle prenotazioni dei 50enni. Dai primi di maggio, poi, è stata riaperta la prenotazione ai docenti che ancora non avevano aderito alla campagna, mentre per quanto riguarda l'aspetto logistico, le regioni sono sempre più orientate all'utilizzo dei grandi Hub vaccinali. Al momento solo la Liguria ha inserito le farmacie nella campagna di vaccinazione ma presto anche altre regioni dovrebbero aggiungersi. Diverse regioni coma Basilicata, Calabria e Lazio stanno organizzando con successo dei vax day: giornate aperte in cui è possibile vaccinarsi.

Ma come ci si prenota per fare il vaccino anti-Covid? Non è semplice a dirsi perché la procedura varia da regione a regione. In alcune, ad esempio, si procede con una semplice adesione per poi aspettare di essere ricontattati per prendere l'appuntamento vero e proprio; in altre si può fissare direttamente il giorno della vaccinazione. Nella maggioranza dei casi è già disponibile un sito dove inserire il proprio codice fiscale, un recapito telefonico e a volte il numero di tessera sanitaria per procedere con la prenotazione. Da metà maggio anche la Sardegna è passata al portale di Poste. Un’altra regione che abbandona il sistema di adesione per adottarne uno a prenotazione diretta. Anche le modalità di prenotazione presentano qualche differenza: spesso sono coinvolti direttamente i medici di base, mentre altre volte è possibile affidarsi alla rete delle farmacie per la raccolta delle adesioni oppure è disponibile un numero di telefono. 

Campagna vaccinale: serve più trasparenza ed equità

Anche a causa di queste differenze a livello regionale e certamente alle carenze nell'approvigionamento dei vaccini da parte delle case farmaceutiche, il piano vaccinale non prosegue spedito come dovrebbe. Abbiamo inviato 5 richieste al Governo per chiedere maggiore chiarezza e trasparenza sul piano vaccinale, dire no a favoritismi nelle liste, informazioni corrette su AstraZeneca e la garanzia che il passaporto vaccinale non sia discriminatorio per i cittadini. Vuoi sostenere le nostre richieste? Firma la nostra petizione.

Firma la petizione

Come prenotare il vaccino anti-Covid

Abbiamo raccolto le informazioni sul territorio per aiutarti a capire quali modalità seguire per prenotare il vaccino anti-Covid. Ecco nel dettaglio come si muovono le diverse regioni:

Piemonte

Da lunedì 15 febbraio i medici di base della Regione Piemonte hanno iniziato a raccogliere le adesioni alla vaccinazione degli assistiti con più di 80 anni (inclusi i nati nel 1941). La campagna www.ilpiemontetivaccina.it si è via via allargata al resto della popolazione (60-79 anni)

Ai primi di maggio si sono aggiunte le persone in età compresa tra i 50 ed i 59 anni. Da metà maggio possono aderire le persone tra i 45 e i 49 anni.

  Da fine aprile possono aderire le persone fragili tra i 16 e i 59 anni non “estremamente vulnerabili”.

I nati tra il 1 gennaio 1962 e il 31 dicembre 2005 che presentano patologie o situazioni di compromissione del sistema immunitario a rischio di sviluppare forme severe di Covid-19.

Le persone che rientrano in questa categoria possono effettuare la preadesione on line alla vaccinazione in maniera autonoma e senza inserire alcun dato sanitario. A tutela della privacy, all'atto della preadesione non saranno richieste informazioni relative alle proprie patologie. Il sistema è infatti in grado di riconoscere:

  • se si è in possesso di un codice di esenzione: in questo caso sarà possibile completare autonomamente la procedura di preadesione. Attenzione! L’esenzione appena acquisita sarà riconosciuta dal sistema il giorno successivo;
  • se non si è in possesso di codice di esenzione: in questo caso non sarà possibile portare a termine la procedura. Ci si dovrà rivolgere al medico di famiglia (MMG) che valuterà il singolo caso.

Le persone "estremamente vulnerabili" non devono effettuare la preadesione online perché saranno inserite nel piano vaccinale dal proprio medico di famiglia. Continua la raccolta di adesioni per il personale docente e non docente di scuole e università. In questo caso è necessario consultare l'apposito portale dedicato al personale scolastico.

Dal 10 marzo anche il personale docente e non docente non residente in Piemonte e che non dispone di un medico di famiglia sul territorio regionale può aderire alla campagna vaccinale tramite il portale www.ilpiemontetivaccina.it.

Da lunedì 8 marzo anche il personale Volontario della Protezione civile può inviare la propria adesione tramite il portale www.ilpiemontetivaccina.it.

Dopo la preadesione i centri vaccinali inviano l’appuntamento per la vaccinazione tramite un SMS e/o una mail ai recapiti indicati.

 

Valle d'Aosta

Dopo gli ultraottantenni, attualmente è in corso la vaccinazione degli over 70 e delle fasce più fragili che dovrebbe concludersi entro fine maggio.

Da mercoledì 12 maggio sono pubblicate sul Portale le date di prenotazione dei soggetti di età compresa tra i 50 e i 59 anni di età che presentino patologie concomitanti o stato di compromissione immunitaria. A questi sarà somministrata la prima dose di vaccino entro il 31 maggio 2021.

Da venerdì 14 maggio sono pubblicate sul Portale anche le date delle vaccinazioni di tutti gli altri cittadini di fascia 50-59 anni.Tutte le persone indicate avranno un appuntamento entro la fine del mese di giugno.

I cittadini devono inserire sul portale FSE o sul portale di prenotazione vaccini Covid il numero di telefono e l’indirizzo e-mail per ricevere, quando l’Azienda procederà ad inserire nuove prenotazioni, data, orario e luogo della vaccinazione prenotata.

In alternativa è possibile telefonare al servizio Infovaccini allo 0165546222.

Dai primi di aprile è attivo l’assistente virtuale “DORA” per le prenotazioni dei vaccini.

È attivo l’assistente virtuale “Dora”, sistema di intelligenza artificiale in grado di gestire le prenotazioni dei vaccini. Dora chiamerà gli utenti da prenotare, proporrà una data, ora e luogo di vaccinazione e farà alcune domande. L’utente può rispondere e confermare o modificare la prenotazione. Il numero di telefono da cui arriva la chiamata dell’assistente virtuale dora è il 0165.270 555. Questo numero effettua le chiamate ma non è contattabile dall’utente.

Veneto

La vaccinazione anti-Covid della Regione Veneto è iniziata il 15 febbraio, procedendo progressivamente con la chiamata della popolazione ultra ottantenne, soggetti vulnerabili, personale scolastico e universitario, docente e non docente, lavoratori delle forze armate e polizia 

I cittadini che rientrano nelle categorie riportate nella tabella verranno contattate per fissare l’appuntamento per la vaccinazione secondo le modalità previste per la loro categoria.

La vaccinazione avverrà presso i Centri di Vaccinazione di popolazione (CVP) e, al momento della somministrazione della prima dose, verrà garantito anche l'appuntamento per la seconda.

Per il resto della popolazione è attivo il portale per le prenotazioni al link https://vaccinicovid.regione.veneto.it.  Dal 10 maggio in alcune ulss ha avuto avvio la vaccinazione degli over 50 Da metà maggio la prenotazione è estesa agli over 40. Per aiutare nella prenotazione è stato attivato il numero verde 800462340.

Lombardia

Vaccinazioni anti-Covid al via anche in Lombardia.

Dal 2 aprile la Lombardia ha adottato la piattaforma Poste per la prenotazione delle vaccinazioni di tutte le categorie di cittadini. Dal 19 aprile possono prenotare anche i cittadini over 65 e dal 23 anche coloro della fascia 60-64. Per prenotare è necessario, codice fiscale, tessera sanitaria valida.

Da fine aprile possono prenotare i cittadini con età 59-16 anni con esenzione per patologia e gli operatori sanitari (DL 44/2021) under 60. Dal 10 maggio il portale apre le prenotazione ai cittadini 50-59 anni. La Regione ha comunicato che prenotazioni dei 40enni avverrà dal 20 maggio. I trentenni dal 27 e la fascia 29-16 anni dal 2 giugno.

In alternativa è possibile prenotare Tramite Call Center al numero verde 800 894 545, tramite ATM Postamat gli sportelli automatici di Poste della Lombardia. Oppure tramite portalettere.

Il personale scolastico e gli operatori sanitari e sociosanitari (ai sensi del D.L. 44/2021) che non hanno ancora ricevuto la prima somministrazione possono prenotare la vaccinazione richiedendo l’abilitazione per procedere alla registrazione https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/

Dal 18 marzo persone estremamente vulnerabili che sono in carico e seguiti dai Centri di riferimento specialistici presso le strutture ospedaliere, pubbliche e private, sono contattati da tali strutture per la programmazione dell'appuntamento. 

A partire dal 9 aprile i pazienti in condizioni di estrema vulnerabilità non in carico ad una struttura ospedaliera possono prenotare la vaccinazione anti-covid19 sulla piattaforma online dedicata.

Per sapere se si rientra tra le categorie prioritarie è consigliabile rivolgersi al proprio medico di medicina generale.

Sempre dal 9 aprile  anche le persone con disabilità grave, ai sensi della L.104/92, art. 3, comma 3, possono prenotare la vaccinazione anti-covid19 sulla piattaforma online dedicata.

Per verificare se si appartiene a questa categoria, è necessario controllare il verbale di invalidità, il riconoscimento della severità dell’invalidità riconosciuta ai sensi dell’art.3 comma 3 della legge 104 è esplicitamente indicato.

Le persone non in grado di spostarsi autonomamente, a causa di certificati impedimenti allo spostamento e quindi impossibilitati a recarsi presso i centri vaccinali territoriali possono prenotare la vaccinazione direttamente sulla piattaforma online dedicata, indicando la necessità di essere vaccinati al proprio domicilio.

CAREGIVER I cittadini estremamente vulnerabili e i disabili gravi hanno la possibilità di prenotare la vaccinazione anche per i propri conviventi e possono decidere se prenotare per se stessi e contestualmente per i conviventi oppure se prenotare solo per i conviventi, fina ad un massimo di 3. Per farlo è necessario accedere al portale di Prenotazione con il Codice Fiscale e il Numero della Tessera Sanitaria del soggetto estremamente vulnerabile e nel processo sarà richiesto il Codice Fiscale di ciascun convivente. I conviventi che accompagnano il soggetto fragile all’appuntamento devono presentare l’autocertificazione del proprio stato di convivente (modello scaricabile dal Portale di Regione Lombardia, nella sezione “Vaccinazione persone ad elevata fragilità”). 

Da martedì 13 aprile il portale Aria non è più abilitato alla registrazione delle persone che intendono aderire alla vaccinazione anti Covid-19 in Lombardia. Si conferma inoltre che non è più consentito effettuare l’adesione alla vaccinazione tramite il supporto delle Rete delle farmacie o del Medico di Medicina Generale.

 
Liguria

Al via la campagna vaccinale anti-Covid anche in Liguria, secondo precise modalità. Per garantire la massima efficacia, infatti, è stato stabilito un calendario secondo fasce d'età per accedere alle prenotazioni online.

Al momento dopo gli over 80 sono in corso le vaccinazioni cominciate per le persone ultravulnerabili under 80, le persone vulnerabili under 70, le persone tra i 75 e i 79 anni (anche vulnerabili 75-79 e categorie 75-79). Per la fascia 60-69 sono attive le prenotazioni. Dal 10 maggio 2021 alle 23 è prevista l'apertura delle prenotazioni per i nati tra il 1 gennaio 1962 e il 31 dicembre 1966.  Le persone tra i 50 e i 54 anni potranno prenotare da martedì 18 maggio (portale online attivo dalle 23 di lunedì 17 maggio). 

Da venerdì 21 maggio cominceranno sul portale le prenotazioni della fascia 45/49 (dal lunedì dopo potranno utilizzare anche numero verde, farmacie e cup).

Per gli under 80  le vaccinazioni vengono effettuate presso Asl / ospedale / hub Fiera di Genova e medici o personale abilitato nelle farmacie.

Quì le info dettagliate sull’ordine di vaccinazione

Oltre alla modalità online, è possibile effettuare una prenotazione al numero verde 800938818, attraverso il call center Cup attivo dalle 8 alle 18. In alternativa è possibile rivolgersi agli sportelli Cup, agli sportelli Asl e alle aziende ospedaliere, con orari e modalità di accesso stabilite dalle singole aziende sanitarie e ospedaliere. Prossimamente (sono in fase di formalizzazione specifici accordi) tramite medici di famiglia.

Documenti necessari per poter prenotare:

  • tessera sanitaria valida;
  • codice fiscale
Trentino Alto Adige

In Trentino Alto Adige la campagna vaccinale viene diversificata a seconda della provincia.

Trento

La vaccinazione deve essere prenotato tramite Cup online. Al momento possono prenotare gli over 80, i pazienti fragili (portatori di handicap grave e certificato) e il personale scolastico. Per procedere con la prenotazione è sufficiente avere la tessera sanitaria e scegliere la sede vaccinale di riferimento. La campagna è allargata agli over 60. Dal 5 maggio anche gli over 50 possono prenotare. Il cittadino Può contattare il suo medico di medicina generale (se aderisce alla campagna vaccinale) e fare la vaccinazione nel suo studio o, in alternativa, prenotare la vaccinazione al CUP online e farla nelle sedi vaccinali dell'Azienda sanitaria.

  • Prenotando la prima somministrazione viene automaticamente prenotata anche la seconda. Dal 21 aprile i conviventi e i caregiver di pazienti estremamente vulnerabili o con grave disabilità possono prenotare il vaccino. 
  • Per avere informazioni è possibile visitare il sito internet dedicato, per avere supporto alla prenotazione è disponibile il numero verde 800867388 da lunedì al venerdì dalle 8 alle 18 e il sabato dalle 8 alle 14. 

Bolzano

Nella provincia di Bolzano la campagna di vaccinazione dopo gli over 80 e over 70 si allarga alle fasce più giovani. Dopo gli over 60 (che possono prenotare da metà aprile), e gli over 50 (che possono prenotare dal 6 maggio) dal 13 maggio anche i cittadini 40-49 possono prenotarsi. La campagna è organizzata dai comprensori sanitari, è disponibile un numero di telefono per avere ulteriori informazioni: 0471457457 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16 oppure 0471100999 da lunedì a venerdì dalle 8 alle 16. Qui tutti gli aggiornamenti sulla campagna.

Mentre prosegue la vaccinazione del personale scolastico, dal 10 marzo anche i cittadini over 75 e coloro che presentano un maggiore rischio e che potrebbero essere in pericolo di vita possono prenotare la vaccinazione nel portale

Le persone con gravi disabilità e ultrafragili possono prenotarsi con le medesime modalità sopra indicate. Per i caregiver e familiari conviventi è revista la vaccinazione dopo aver compilato un’autocertificazione.   

Friuli Venezia Giulia

La campagna di prenotazione del Friuli Venezia Giulia per il vaccino anti-Covid per le persone che hanno compiuto 80 anni è partita il 10 febbraio, mentre la somministrazione è iniziata il 15 febbraio 2021. La prenotazione può essere effettuata tramite il Cup delle aziende sanitarie e delle farmacie, oppure telefonicamente allo 0434223522. Chi è in possesso dei requisiti d'età, ma presenta una condizione di fragilità nota, potrà ricevere la vaccinazione direttamente a domicilio.

Dopo il coinvolgimento dei 70enni da metà aprile la prenotazione si allarga agli over 60. Da lunedì 17 maggio si aprono le agende per le prenotazioni delle vaccinazioni anti COVID-19 per i cittadini nella fascia di età compresa tra 40 e 59 anni. Riguardo ai quarantenni si intende nati nel 1981, indifferentemente se hanno compiuto o meno i 40 anni. Per le persone estremamente fragili la vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522 - specificando unicamente di appartenere a una categoria a elevata fragilità senza fornire ulteriori informazioni sulla patologia.

I conviventi e caregiver delle persone estremamente vulnerabili dovranno prenotare la vaccinazione e presentare l'autocertificazione utilizzando il "Modulo D

Scuole, servizi educativi dell'infanzia (rivolte a tutto il personale): la prenotazione degli interessati, sempre volontaria, può essere effettuata da martedì 23 febbraio tramite Call center al numero 0434 223522, presso CUP e farmacie.

Emilia Romagna

Al via la campagna di vaccinazione anti-Covid anche in Emilia Romagna. Dal primo marzo tutte le persone di 80 anni e più, nate nel 1941 e negli anni precedenti, possono prenotare la vaccinazione anti covid-19. Dal 15 marzo le persone di età compresa tra i 75 e i 79 anni. Dal 12 aprile le persone di età compresa tra i 70 e i 74 anni. Dal 26 aprile le persone di età compresa tra i 65 e i 69 anni. Dal 6 maggio le persone di età compresa tra i 60 e i 64 anni. Dal 10 maggio le persone di età compresa tra i 55 e i 59 anni (i nati negli anni 1962, 1963,1964,1965, 1966).

Dal 13 maggio le persone di età compresa tra i 50 e i 54 anni possono rivolgersi al proprio medico di famiglia oppure utilizzare la piattaforma on line, selezionare la classe di età 50-54 anni e compilare il modulo con i propri dati anagrafici e recapiti. Ogni medico di medicina generale riceverà i nominativi dei propri assistiti che si sono candidati, potendo così programmare le vaccinazioni che prenderanno il via a inizio giugno.

Dal 17 maggio le persone di età compresa tra i 40 e i 49 anni possono utilizzare la piattaforma on line, selezionare la classe di età 40-49 anni e compilare il modulo con i propri dati anagrafici e recapiti. Verranno contattate con l'indicazione della data della somministrazione non appena saranno note le forniture di giugno.

Da lunedì 15 marzo le persone che rientrano nella categoria degli “estremamente vulnerabili”, indipendentemente dall’età, saranno contattate e prese in carico direttamente dalle Aziende sanitarie di riferimento, a mano a mano che arriveranno i vaccini, e non dovranno prenotare.

È possibile prenotare con i consueti canali, dunque recandosi agli sportelli dei Centri Unici di Prenotazione (Cup), o nelle farmacie che effettuano prenotazioni Cup; online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute, il CupWeb; oppure telefonando ai numeri previsti nella Usl di appartenenza per la prenotazione telefonica. Al momento della prenotazione saranno comunicati la data, il luogo dove recarsi e tutte le ulteriori informazioni necessarie.

Dal 22 febbraio le persone con disabilità presenti in strutture residenziali, e a seguire i disabili presenti nei centri diurni e in carico ai servizi, saranno vaccinati a cura delle Ausl: non è necessario prenotare.

Sempre dal 22 febbraio, il personale scolastico (delle scuole di ogni ordine e grado, dei servizi educativi da 0-3 anni e degli enti di formazione professionale che erogano percorsi di istruzione e formazione professionale), assistito dal servizio sanitario regionale, può prenotare la propria vaccinazione contattando direttamente il proprio medico di base

A partire da lunedì 8 marzo, le Aziende Usl, in collaborazione con le Università, iniziano la vaccinazione del personale universitario, sempre fino a 65 anni d’età. Come per le scuole, la vaccinazione è prevista per il corpo docente e anche per i collaboratori.

Toscana

Al via la campagna di vaccinazione anti-Covid della Regione Toscana, secondo due modalità precise. 

  • Dal 10 maggio sono aperte le prenotazioni scaglionate nel tempo  per le Persone nate negli anni dal 1959 al 1971.
  • Persone con comorbità di età <60 anni, senza quella connotazione di gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili (tabella 5 delle Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione) possono prenotare per fascia di età.
  • Persone nate negli anni dal 1941 al 1951 (che non hanno compiuto 80 anni ad oggi):
    possono prenotare la vaccinazione sul portale, oppure chiamare il 800 11 77 44 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00 escluso le persone con elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave).
  • Persone con più di 80 anni (compiuti):
    Le persone con più di 80 anni (compiuti) possono prenotare la vaccinazione sul 
    portale, oppure chiamare il n° 800 11 77 44 dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17.00
  • Persone con Elevata Fragilità (persone estremamente vulnerabili e/o con gravi disabilità), che non hanno compiuto 80 anni ad oggi, devono tutte comunque registrarsi sul portale regionale (possono esserci degli intervalli di chiusura delle registrazioni).

    Una volta fatta la registrazione, sia le persone in 
    categoria A che quelle in categoriaBpossono prenotare la vaccinazione sul portale inserendo il codice di prenotazione (8 cifre) ricevuto per sms. È necessario presentarsi all’appuntamento con la documentazione che attesti la patologia e/o la condizione di disabilità, che sarà verificata dai professionisti al punto vaccinale.

Le persone estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi che durante la registrazione hanno dichiarato di essere impossibilitate a muoversi vengono contattate dalle aziende sanitarie territoriali e vaccinate a domicilio.

I genitori/tutori/affidatari di minori fino a 16 anni estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi (ad oggi non vaccinabili in virtù della loro età), già registrati sul portale regionale, saranno contattati dalle aziende sanitarie per la vaccinazione.

Per tutti gli altri conviventi e/o caregiver delle persone affette da patologie per le quali il piano nazionale ne prevede la vaccinazione (persone estremamente vulnerabili persone portatrici di disabilità gravi) già registrati sul portale, riceveranno un sms con codice a 8 caratteri per prenotare la vaccinazione.

  • Personale scolastico e universitario, docente e non docente:
    sono al momento sospese le nuove prenotazioni, secondo le nuove disposizioni nazionali sulle priorità della vaccinazione. Si procede con i richiami (2° dose), secondo l’appuntamento già fissato, per chi ha già ricevuto la prima dose.
  • Personale delle forze dell’ordine:
    sono aperte le prenotazioni sul 
    portale
  • Personale sanitario e socio-sanitario e delle Rsa:
    si procede al completamento della vaccinazione, in sintonia con le disposizioni nazionali stiamo verificando lo stato vaccinale degli esercenti le professioni sanitarie e degli operatori di interesse sanitario soggetti all'obbligo di vaccinazione, come previsto dal 
    D.L. n.44 del 01 aprile 2021 
  • Riserve:
    È possibile iscriversi tra i “riservisti” per i centri vaccinali raggiungibili entro 30 minuti dalla chiamata.
    Per iscriversi è necessario entrare sul portale di prenotazione nella categoria di appartenenza, quando aperto, inserire i dati anagrafici richiesti e cliccare sul tasto R per quei centri vaccinali facilmente raggiungibili ove è esaurita la disponibilità di vaccini prenotabili. Sarà inviato un sms di conferma. Nel caso in cui a fine giornata avanzino dosi di vaccino, i “riservisti” saranno contattati telefonicamente e potranno raggiungere entro 30 minuti il punto vaccinale prescelto. L’iscrizione alla lista di riserve non preclude una successiva prenotazione presso un punto vaccinale disponibile; in tal caso viene automaticamente meno l’iscrizione alle liste dei riservisti.

Umbria

Le prenotazioni del vaccino anti-Covid per la Regione Umbria.

Da lunedì 17 maggio 2021 potranno prenotare la vaccinazione:
i cittadini con età tra i 60-69 anni (nati fra il 1952 e il 1961) e
i soggetti appartenenti all'Anagrafe Italiani Residenti all'Estero (A.I.R.E.)

Al momento RIMANGONO ATTIVE per la prenotazione le seguenti categorie:
a seguito dell'ordinanza nazionale n.6/2021 del Commissario per l'emergenza COVID-19 (leggi l'ordinanza)

1) Over 80 (1941 e anni precedenti)
2) Ospiti delle Strutture Semiresidenziali per non autosufficienti, sanitarie e socio-sanitarie
3) Soggetti estremamente vulnerabili clicca sopra il testo per vederne i dettagli
4) Persone di età compresa tra 70 e 79 anni (dal 1942 al 1951 compresi) che verranno contattati dal medico di medicina generale, clicca sopra il testo per vederne i dettagli 
5) Operatori sanitari e socio-sanitari ancora non vaccinati e, a seguire, tutti coloro che operano in presenza presso strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche e private
6) Soggetti delle categorie attualmente vaccinabili, risultati positivi al Covid-19  dai 90 ai 180 giorni dal riscontro della positività clicca sopra il testo per vederne i dettagli
7) 
Caregiver e familiari conviventi.

È SOSPESA la prenotazione della prima dose (verrà garantita la seconda dose) per le seguenti categorie: a seguito dell'ordinanza nazionale n.6/2021 del Commissario per l'emergenza COVID-19 (leggi l'ordinanza)

il personale scolastico docente e non docente (inclusi supplenti)
personale universitario docente e non docente
studenti dell'area sanitaria
forze dell’ordine (Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Polizia Provinciale, Polizia Municipale)
Istituti penitenziari (Polizia Penitenziaria, Personale carcerario, Detenuti)
personale degli istituti penitenziari e detenuti
personale protezione civile
volontariato del soccorso pubblico

La prenotazione può essere effettuata direttamente online, accedendo al portale web dedicato, oppure presso tutte le farmacie del territorio. La modalità online prevede l'inserimento del numero di cellulare dell'assistito e del codice fiscale: una volta inserito questi dati, il cittadino riceve un sms con l'indicazione del luogo e della data in cui presentarsi sia per la prima dose che per la seconda. 
Per la gestione delle prenotazioni o della cancellazione è attivo il numero verde dedicato 800192835, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20. I pazienti ultra 80enni fragili e che non possono recarsi ai punti vaccinali saranno vaccinati a domicilio dal proprio medico di famiglia.

 

 

 

 

Lazio

Da lunedì 1° febbraio ha avuto avvio la campagna di vaccinazione coinvolgendo le diverse fasce della popolazione.

Dal 18 maggio la prenotazione on line della vaccinazione è estesa anche alle età 48-51 anni (nati nel 1960-1961)  secondo un calendario per fascia d’età ad eccezione dei soggetti estremamente vulnerabili che seguono un percorso differente.

Per prenotare online è sufficiente indicare il codice fiscale dell'interessato. In fase di prenotazione è inoltre possibile indicare una sede dove effettuare il vaccino, in base alla disponibilità, e viene automaticamente fissata anche una data per il richiamo. Gli ultra 80 enni non autosufficienti possono richiedere la vaccinazione a domicilio contattando il numero verde 800118800 attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20. 

La Regione ha inoltre messo a disposizione un numero di telefono per assistenza alla prenotazione o per comunicare eventuali disdette. è possibile chiamare lo 06164161841 da lunedì a venerdì, dalle 7:30 alle 19:30 e il sabato dalle 7:30 alle 13:00.

Dal 1 maggio alle 00:00 le prenotazioni per le persone con comorbidità (categoria 4- piano nazionale vaccinale) delle classi d'età 50-59 anni vengono estese alla fascia 18-49 anni (nati nel 2003-1972).

Campania

Dopo la fascia dei 50 enni, dal 15 maggio la fascia d’età 45-49 anni può aderire alla campagna vaccinale. La fascia 40-44 inizia martedì 18 maggio. Le convocazioni si attiveranno nei tempi più rapidi possibile, compatibilmente con l'arrivo dei vaccini.

Per manifestare l'interesse ad aderire alla campagna è possibile accedere online inserendo il proprio codice fiscale e il numero della tessera sanitaria.

Dal 17 marzo , i medici di medicina generale devono inserire sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale dedicata, come da protocollo del Ministero della Salute, ai pazienti di elevata fragilità (Categoria 1 : persone estremamente vulnerabili , disabilità grave). Seguirà la convocazione presso i centri abilitati alla somministrazione. I tempi delle vaccinazioni (Pfizer) saranno legati alla disponibilità dei vaccini. E’ prevista la vaccinazione anche dei loro familiari conviventi e caregiver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto.

Dal 17 marzo è aperta la piattaforma per le adesioni alla campagna vaccinale riservata alla categoria deglie insegnanti (scuola e università) e personale Ata che risiedono in Campania ma svolgono il proprio lavoro fuori regione.

 

Marche

Nelle Marche la campagna di vaccinazione è partita il 12 febbraio.

Da Sabato 17 Aprile sono aperte le prenotazioni per il vaccino anti-Covid19 per i cittadini marchigiani che rientrano nella fascia 65-69 anni. Dal 8 maggio sono aperte le prenotazioni anche per i cittadini 60-64 anni la fascia sopra i 50 anni con fragilità patologiche.  Dal 10 maggio partono le prenotazioni dei cittadini 50-59 anni con comorbilità (specifiche patologie senza elevato grado di rischio). Dal 15 Maggio sono attive le prenotazioni per i cittadini marchigiani che rientrano nella fascia 50-59 anni.

Le prenotazioni possono avvenire tramite il portale di poste italiane: https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it e tramite il Numero Verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18).

Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorrerà disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma.

Personale scolastico

La somministrazione delle dosi vaccinali per i docenti e personale scolastico è iniziata nella Regione Marche lunedì 1 marzo 2021. Il personale interessato può prenotare tramite il Portale di Poste Italiane prenotazioni vaccini o il Numero Verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18). 

Soggetti fragili

A partire dal 3 marzo si procede con la progressiva estensione della campagna vaccinale alla categoria dei soggetti fragili a partire dai pazienti estremamente vulnerabili, che sono presi in carico presso le strutture sanitarie regionali, iniziando dai soggetti in dialisi

La vaccinazione verrà programmata in integrazione con le strutture che hanno in carico il paziente e quindi i soggetti convolti verranno informati da parte delle strutture.

Per le persone estremamente vulnerabili che soffrono delle patologie esplicitate nella tabella, che non risultano seguite nelle strutture assistenziali regionali ospedaliere o che non hanno generato una esenzione ticket (E.T.) o dove non è prevista in maniera specifica l’esenzione ticket, è disponibile una lista dedicata dove iscriversi tramite modulo di prenotazione.

Abruzzo

La campagna di iscrizione al piano vaccini della Regione Abruzzo è cominciata il 18 gennaio per gli ultra 80enni, persone disabili con i rispettivi accompagnatori e per le categorie fragili, ovvero i pazienti in possesso di esenzione per patologia cronica o rara e alle persone con disabilità (ai sensi della Legge n. 104/1992 - dovrà essere indicato il codice fiscale, cognome e nome del caregiver). Il 13 febbraio, invece, è partita la campagna di adesione per il personale scolastico. Al momento si sono aggiunte le fasce over 60 (nati dopo il 1961) e i caregiver/familiari di assistito in possesso di legge 104 art.3 comma 3. Gli over 50 e gli over 40 possono prenotare le vaccinazioni anti-Covid e le somministrazioni partiranno dal 20.

In tutti i casi è possibile manifestare il proprio interesse alla vaccinazione compilando online l'apposito form. .Il form permette a seconda della categoria a cui appartiene il cittadino o di prenotare il vaccino o di aderire alla campagna. In questo caso successivamente la Asl contatta gli interessati per fornire informazioni sulla somministrazione del vaccino anti-Covid. La Regione ha inoltre messo a disposizione due numeri di telefono a cui è possibile rivolgersi: 0859218691 o 0859218692.

Molise

Le prenotazioni alla campagna vaccinale in Molise sono partite lo scorso 10 febbraio alle 12. Le adesioni sono aperte solo per la vaccinazione anti Covid-19 con i vaccini Pfizer/BioNTech e Moderan.  Dopo gli over 80, dal 7 aprile sono aperte le adesioni per la fascia di popolazione 70/79 anni.

Dai primi di maggio anche le persone da 69-60 anni possono aderire. Dall’11 maggio possono aderire i cittadini 55-59 enni.

Sono aperte le adesioni anche per i soggetti estremamente vulnerabili.   L'adesione è aperta anche ai conviventi di soggetti vulnerabili che NON possono ricevere la vaccinazione perché affetti da particolari patologie che non lo consentono, sia minori che maggiori di anni 16. Sono previste le vaccinazioni a domicilio per chi non è autosufficiente e non riesce quindi a recarsi in un centro vaccinale. La compilazione della scheda online può anche essere effettuata da un familiare, da un tutore o da un soggetto per conto dell'assistito ultra 80enne. Sarà necessario indicare un telefono cellulare sul quale verranno inviati sia l'sms per la validazione della scheda che le comunicazioni successive riguardo giorno e luogo per la somministrazione.

Basilicata

A partire dal 17/4 sono aperte le prenotazioni anche per i cittadini over 60 e caregiver. Per i caregiver sarà possibile prenotare, scegliendo luogo e orario, accedendo in piattaforma con i dati dei soggetti “fragili”. La vaccinazione dei caregiver perciò non sarà contestuale ai soggetti “fragili”, ma avverrà dopo pochi giorni. Annunciata l’apertura a metà maggio delle prenotazioni per gli over 50. 

La regione ha organizzato degli “open day” a Potenza per vaccinare gli over 50 (15-16 maggio Johnson&Johnson) e gli over 40 (17-18 maggio J&J) previa registrazione.

Anche i cittadini lucani appartenenti alle categorie più fragili possono prenotare la vaccinazione inserendo codice fiscale e numero di tessera sanitaria sul sito di Poste Italiane . In alternativa possono contattare il numero verde 800.00.99.66, attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 8 alle ore 20, oppure attraverso i 134 Atm Postamat e i 290 portalettere presenti in Basilicata.

Puglia

Le prenotazioni del vaccino anti Covid-19 in Puglia, stanno arrivando a conclusione per gli over 80. 

Dal 26 aprile dopo gli over 70 sono coinvolte le persone tra 60 e 69 anni che non siano in condizioni di alta fragilità. La vaccinazione avviene negli ambulatori dedicati delle Aziende sanitarie locali (ASL) di riferimento.

Dal 3 maggio comincia la vaccinazione per le persone con meno di 60 anni con patologie. Sono le persone con meno di 60 anni con patologie o situazioni di compromissione immunologica (comorbidità) che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19. In gran parte le patologie sono le stesse riportate per i soggetti estremamente vulnerabili, ma in forme meno gravi. Anche in considerazione dell’età anagrafica, questo gruppo è dunque caratterizzato da un minor rischio. La persona interessata attende la chiamata del proprio medico di medicina generale appena la disponibilità delle dosi lo consente.

Anche per la regione Puglia sono aperte da lunedì 10 maggio le prenotazioni delle vaccinazioni anticovid per la fascia 59-50 anni, a partire dai 59enni in ordine progressivo per età, come da indicazioni del Commissario straordinario per l’emergenza covid.

Dal 17 maggio le prenotazioni si allargano a coloro nati nel 1973 (over 48 anni).

Il sistema sanitario ha definito il calendario di offerta vaccinale per tutte le persone che rientrano in questa categoria, sulla base dei dati presenti nell'anagrafe sanitaria regionale.

Dal 12 aprile è possibile consultare data e luogo della propria vaccinazione attraverso:

la piattaforma La Puglia ti vaccina https://lapugliativaccina.regione.puglia.it/
il numero verde regionale 800.71.39.31 attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20
le farmacie accreditate al servizio Farmacup, portando la tessera sanitaria di chi deve sottoporsi al vaccino. Cerca le farmacie abilitate della tua Asl: Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto
L'adesione, non obbligatoria, può essere manifestata con tutte e tre le modalità.
La conferma è utile per consentire una migliore organizzazione delle somministrazioni.

Dal 22 febbraio sono iniziate le vaccinazioni anche il personale scolastico (che ha manifestato l’interesse alle Direzioni delle Aziende sanitarie raccolgono, tramite dirigenti e referenti scolastici Covid-19). 

Dal 29 marzosono coinvolte le persone con elevata fragilità. Ovvero le persone, dai 16 anni in su, individuate dal Piano nazionale vaccini anti-Covid-19 come particolarmente fragili per rischio elevato di sviluppare forme gravi di Covid-19.

La persona interessata attende la chiamata del proprio medico di medicina generale o del centro specialistico di cura (per esempio, centro dialisi, centro di cura della talassemia). La presenza di familiari conviventi e caregiver può essere comunicata al medico o al centro di cura, questi provvedono alla vaccinazione del caregiver contestualmente a quella della persona fragile.

La vaccinazione delle persone in condizione di elevata fragilità avviene in ordine di anzianità.

Familiari e caregiver

La presenza di familiari conviventi e caregiver può essere comunicata al medico o al centro di cura. I centri specialistici prendono in carico anche conviventi e caregiver. Se la vaccinazione è in carico al medico di medicina generale, questo vaccina anche conviventi e caregiver se sono suoi assistiti, altrimenti rilascia una attestazione di fragilità che i caregiver presentano al proprio medico per la vaccinazione. 

Calabria

Dal 20 aprile i cittadini ultra 60enni possono prenotare la vaccinazione attraverso il portale di Poste https://www.rcovid19.it/prenotazione-vaccini-anti-covid-19/

Dal 21 marzo il servizio di prenotazione per la somministrazione dei vaccini anti Sars-Cov2 è stato esteso anche alle categorie delle persone fragili, individuate attraverso i codici di esenzione previsti dal Sistema sanitario nazionale.

Dal 7 aprile anche i cittadini 70/79 anni possono prenotare sempre attraverso il portale di Poste. Da metà aprile possono accedere i cittadini 69-60 anni, mentre da fine aprile il portale è aperto anche ai caregiver.

Dal 10 maggio alle 12 è possibile anche per gli over 50, quindi, fino ai nati nel 1971, accedere alla vaccinazione anti Covid 19. Bisogna prenotarsi sulla piattaforma www.prenotazioni.vaccinicovid.gov.it., oppure chiamando al numero verde 800 00 99 66 o mandando sms al 339-9903947 per essere ricontattati.

Anche la regione Calabria organizza delle giornate aperte alla vaccinazione: il 15 maggio al  Family Vax Day sono state somministrate oltre 25.000 dosi.

Dal 17 maggio anche gli over 40 possono aderire alla campagna iscrivendosi al portale di Poste.

Per info si può contattare il centralino dedicato della Protezione Civile: 0961 789775.

Sardegna

Da venerdì 14 maggio 2021 ore 12.00 il sistema di prenotazione per la vaccinazione anti-COVID-19 è cambiato.

I cittadini di seguito elencati

  • over 80 – nati fino al 1941;
  • cittadini ad elevata fragilità (nati dal 1942 al 2004) (come da Allegato 1);
  • cittadini ad elevata fragilità affetti da diabete mellito (nati dal 1942 al 2004);
  • cittadini affetti da patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID-19 - nati dal 1961 al 1970;
  • cittadini over 50 - nati dal 1942 al 1970 che non rientrano nella categoria “Elevata fragilità” possono prenotare il vaccino in una delle seguenti modalità:  
  • On line dal sito Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it
  • Tramite il Call Center 800 009966 (attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00) 
  • Presso gli ATM degli Uffici Postali Tramite i Portalettere (a partire dal 18 maggio 2021)

Se hai già aderito su questo portale ma non hai ancora ricevuto l’SMS con l’appuntamento o non sei stato ancora contattato, puoi prenotare con le modalità indicate. 

Per ulteriori informazioni sulla campagna vaccinale in corso puoi consultare il sito SardegnaSalute.

Sicilia

La campagna di prenotazione del vaccino anti Covid della Regione Sicilia è partita lo scorso 8 febbraio 2020. Possono aderire i cittadini di età superiore a 80 anni (compresa tutta la classe dei nati nel 1941). la categoria 60-79 anni e i pazienti estremamente vulnerabili così come indicato dal Piano vaccinale nazionale.

Da metà maggio la campagna è aperta ai cittadini over 40, cioè coloro (esclusi i soggetti estremamente vulnerabili) a cui è rivolta la somministrazione del vaccino secondo le normative nazionali vigenti.

La prenotazione può essere effettuata anche dai familiari o assistenti, sarà sufficiente la tessera sanitaria della persona che intende vaccinarsi. 

Con la prenotazione è possibile individuare, in base al proprio CAP, la sede vaccinale più vicina e scegliere la data e l’orario in base alle disponibilità. È possibile effettuare la prenotazione anche tramite Call Center telefonando al numero verde 800/009966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 18:00 (esclusi sabati e festivi).

Hai prenotato? Raccontaci come è andata

Se anche tu sei tra coloro che hanno prenotato e faranno il vaccino, siamo interessati a conoscere la tua esperienza: raccontaci come è andata rispondendo al nostro questionario in maniera del tutto anonima.

Vai al questionario

E se stai riscontrando problemi di accesso o difficoltà nelle procedure di prenotazione, puoi rivolgerti ad Altroconsumo Supporto per i cittadini: i nostri esperti sono pronti a darti supporto.