News

Prevenzione del tumore al collo dellutero piu pubblicita che informazione

22 gennaio 2009
prevenzione tumore utero

22 gennaio 2009

Negli ultimi tempi non passa giorno che non sia "il giorno della prevenzione" di una malattia. Per alcuni versi e' un bene che ci siano cosi' tanti giorni dedicati all'informazione per il cittadino, ma troppo spesso dietro un' iniziativa lodevole si nascondono gli interessi delle industrie.

Negli ultimi tempi non passa giorno che non sia "il giorno della prevenzione" di una malattia. Per alcuni versi è un bene che ci siano così tanti giorni dedicati all'informazione per il cittadino, ma troppo spesso dietro un' iniziativa lodevole si nascondono gli interessi delle industrie.

La settimana dal 18 al 24 Gennaio è stata nominata Settimana Europea della Prevenzione del tumore al collo dell'utero.

Illustration1

In questa occazione, nelle piazze di Milano e Roma potremo assistere ad alcune iniziative di informazione sull'infezione da papilloma virus (Hpv), causa del tumore del collo dell'utero, e avere la possibilità di sottoporci al nuovo test Hpv, un test che rintraccia il DNA del papilloma virus.

Questa campagna è una nuova occasione per ricordarvi di stare attenti a questo tipo di iniziative, meno interessate a fare informazione rispetto a promuovere un integratore, una vaccinazione o, in questo caso, un nuovo test diagnostico.

Il test promosso rintraccia l'agente che dà l'infezione, anche se una donna che risulta positiva al test (cioè ha l'infezione) non significa che abbia una lesione pre-cancerosa o tanto meno il cancro. È quindi necessario, per avere un risultato più chiaro, fare anche il Pap-test, un test che identifica proprio le anomalie cellulari, e quindi le lesioni cancerose del collo dell'utero, conseguenti alle infezioni.

Il Pap test è un ottimo strumento di screening, che si è rivelato, quando ben applicato, efficace nell'individuare in tempo le lesioni pre-cancerose e ridurre la mortalità correlata al tumore del collo dell'utero. Non sarebbe stato meglio promuovere in queste campagne di informazione uno strumento efficace già disponibile come il Pap-test? Attualmente, in alcune regioni d'Italia, lo screening con il Pap-test non raggiunge tutte le donne target dell'offerta.

Abbiamo veramente bisogno di un nuovo test come l'Hpv-test?

Forse più di noi ne ha bisogno chi sponsorizza questa settimana di prevenzione, fornendo il suo "contributo educazionale": la Digene, che fa capo all'azienda biotech Qiagen, produttrice del nuovo test per individuare l'Hpv.

Va detto che il test Hpv è cosa diversa dal vaccino Hpv.


Stampa Invia