News

Se la voce va giù non trascuratela

01 aprile 2010
voce

01 aprile 2010

Un abbassamento di voce che non passa non deve essere trascurato. Raucedine, afonia, fastidio nel deglutire possono essere sintomi di un disturbo più serio. Anche se è raro, potrebbe trattarsi di un tumore alla laringe, che prendere in tempo è importante.

Disturbi della gola
Una forte infiammazione della faringe o della laringe; una laringite cronica causata dal fumo, dall'alcol o dal reflusso esofageo; noduli benigni sulle corde vocali; un uso eccessivo o scorretto della voce; un trauma; perfino stress e tensione… Sono tutti problemi che possono portare a raucedine e abbassamenti della voce, anche persistenti.

Dopo quindici giorni, dal medico
In ogni caso, se il problema non si risolve nel giro di un paio di settimane, è bene sentire il medico. In primo luogo perché in molti casi si può intervenire, per esempio con esercizi di rieducazione della voce se il sintomo è legato a un'impostazione errata della respirazione e del parlare. In secondo luogo perché, se pure raramente, potrebbe trattarsi di un tumore alla laringe: una forma rara, ma che è basilare diagnosticare tempestivamente. In questo caso la possibilità di guarigione è del 95%, grazie alle cure sempre più mirate.

Dal medico di famiglia
Il primo referente è sempre il medico di famiglia: sarà lui a consigliarvi eventualmente a uno specialista per indagini più approfondite. Oggi il rischio di dover subìre interventi chirurgici pesanti è notevolmente diminuito: gli interventi demolitivi sono sempre più rari, soprattutto se il tumore è preso all'inizio.

Prevenzione: primo non fumare
La prima regola di prevenzione è non fumare, soprattutto le sigarette. Il tumore alla laringe colpisce 25 volte di più i fumatori rispetto a chi non fuma. Il rischio aumenta in proporzione al numero di sigarette, mentre diminuisce dopo 5 anni di sospensione.

Per prevenire è fondamentale anche l'alimentazione: una dieta ricca di frutta e verdura aiuta nella prevenzione di molti tumori, tra cui quelli alla laringe.


Stampa Invia