News

Stress da lavoro 5600 persone raccontano

01 aprile 2009

01 aprile 2009

Irritabilita', rabbia, aggressivita'. Scarsa capacita' di concentrazione. Spossatezza. Ma anche facilita' al pianto, disturbi alimentari, problemi di insonnia. E ancora: mal di testa, tachicardia, pressione alta. Sono solo alcuni dei campanelli d'allarme che devono metterci in guardia: forse lo stress da lavoro ha raggiunto un livello eccessivo ed e' arrivato il momento di correre ai ripari. Prima che la situazione peggiori, trasformandosi in una vera e propria patologia.

Insoddisfazione, fretta, ripetitività
Tra le cause che contribuiscono allo stress da lavoro: la sensazione di non ricevere uno stipendio adeguato e in generale i giusti riconoscimenti, la necessità di dover lavorare troppo velocemente, la mancanza di occasioni per imparare qualcosa di nuovo.

Influenze del lavoro sulla vita familiare
Per quasi un terzo delle persone che hanno risposto il lavoro ha spesso o molto spesso un'influenza negativa sul benessere fisico ed emotivo. Il 27% sente che la pressione sul lavoro interferisce con la propria vita personale.

Un modulo interattivo per calcolare lo stress da lavoro
La consapevolezza è il primo passo per mettere in atto le contromisure necessarie. Calcola il tuo livello di stress da lavoro

Il miglior rimedio è quello che i medici consigliano meno
Più del 10% di chi ha risposto, in misura maggiore le donne (18%), ha fatto ricorso a un metodo per il trattamento dello stress da lavoro negli ultimi 5 anni. C'è chi assume farmaci, chi ha optato per la psicoterapia e chi ha scelto lo sport. Questi ultimi sono risultati i più soddisfatti, sia per i risultati ottenuti sia per la durata di questi risultati. Eppure, lo sport è il rimedio che i medici consigliano di meno.


Stampa Invia