News

Vaccino antinfluenzale: nessun legame con le morti

03 dicembre 2014
vaccino antinfluenzale

03 dicembre 2014

Il Comitato di valutazione del rischio per la farmacovigilanza dell’Agenzia Europea dei Medicinali ha concluso che non ci sono prove che i lotti di Fluad ritirati abbiano causato i decessi registrati nei giorni scorsi. Dopo le segnalazioni di alcuni casi di morti sospette di anziani, infatti, l'Aifa aveva ritirato in via precauzionale alcuni lotti (quelli noti sono il 142701 e il 143301) del farmaco. Ecco tutto quello che c’è da sapere sui vaccini antinfluenzali.

Nessun legame tra i decessi e la vaccinazione antinfluenzale: questa è la conclusione a cui è giunto il  Comitato di valutazione del rischio per la farmacovigilanza dell’Agenzia Europea dei Medicinali. Il parere arriva dopo la valutazione dei casi segnalati, che esclude una relazione causale tra gli eventi avversi ed i lotti del vaccino Fluad ritirati nei giorni scorsi.

Facciamo un passo indietro

L’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) aveva disposto il divieto di utilizzo dei lotti n. 142701 e il n. 143301 del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis a seguito di alcune segnalazioni di eventi avversi (tra cui alcuni decessi) avvenuti nei giorni successivi alla somministrazione del vaccino. Dopo il ritiro cautelativo da parte dell'autorità, e nonostante l'invito delle istituzioni a mantenere la calma mentre erano in corso i test sui lotti ritirati, nei giorni scorsi le segnalazioni di decessi successive alle vaccinazione si erano moltiplicate.

Nessun allarmismo

L’esito delle prime analisi effettuate sui vaccini antinfluenzali ritirati aveva escluso un problema di sicurezza dei farmaci, in quanto non sono emerse alterazioni qualitative che potessero spiegare gli eventi avversi segnalati. A darne notizia era stata proprio l’Aifa in un comunicato congiunto con l’Istituto superiore di sanità. Altri test verranno condotti nelle prossime settimane per escludere qualsiasi tipo di contaminazione, anche se le caratteristiche dei decessi riportati sembrano escluderlo.  La valutazione del nesso di causalità sta evidenziando che la maggior parte delle morti presenta cause alternative che possono spiegare l’evento. Per qualsiasi chiarimento resta comunque disponibile il numero verde 1500 del ministero della Salute.

Se vuoi sapere di più sui vaccini antinfluenzali, leggi lo speciale che abbiamo dedicato all'argomento.



Stampa Invia