News

Vendere malattie

01 giugno 2010
farmaci

01 giugno 2010

Le industrie farmaceutiche investono sempre più denaro ed energie per convincerci che siamo malati. E che dobbiamo consumare farmaci anche quando non ne abbiamo bisogno.

Strategie dell'industria
Dalla sfera sessuale a quella emotiva, passando per le modificazioni legate all'età, siamo tutti ottimi potenziali clienti delle case farmaceutiche. Recita, infatti, il loro mantra: "Ogni persona sana è un potenziale malato" (cui vendere sempre più farmaci). Per identificare la deriva aggressiva di Big Pharma è stato coniato il termine "disease mongering", cioè "vendere malattie". Un nome, ormai riconosciuto da tutta la comunità scientifica, per indicare le strategie poco etiche con cui le case farmaceutiche, con l'alleanza di professionisti sanitari e di organizzazioni interessate, cercano di convincere le persone sane che sono malate, e quelle malate che lo sono gravemente.


Stampa Invia