Speciali

Medici di famiglia: pazienti contenti, ma il servizio scricchiola

L’opinione di quasi seimila persone intervistate: il 59% è soddisfatto dell’assistenza, il 13% no. Giudizi positivi per l’ascolto e la competenza dimostrata dai medici di base, ma emerge scontentezza per le attese.

09 ottobre 2019
medici di base

Pazienti ancora soddisfatti del proprio medico di base, ma emergono alcuni segnali negativi. A dirlo è la nostra indagine: dei quasi seimila intervistati, il 59% è soddisfatto dell’assistenza, il 13% è insoddisfatto e il 28% dà un giudizio neutro.

Possibilità di spiegare i propri problemi, interesse e competenza percepita, tempo dedicato, coinvolgimento, informazioni ricevute: sono questi i criteri valutati molto bene dai pazienti, che hanno dato un “voto” al medico piuttosto alto, pari a 7,8 su 10.

Ma a ridurre la soddisfazione storicamente molto elevata per questi professionisti sono la puntualità e i tempi di attesa: il 23% aspetta un’ora o più prima di essere visitato, il 49% almeno mezz’ora. Parlando di casi non urgenti, nel 65% dei casi si riesce a essere visitati in giornata, il 6% deve aspettare più di una settimana. La regione in cui si aspetta di più (una media di 8 giorni) sono le Marche, tra le peggiori Liguria, Lazio, Veneto, Lombardia e Emilia Romagna con 4-5 giorni: segno del sovraffollamento di pazienti che riguarda molti medici di famiglia.

Ecco i dati completi dell’inchiesta:

Tempo d'attesa per visite e appuntamenti
In media, quanti giorni deve aspettare per una visita/un appuntamento dal medico di famiglia?
 al massimo un giorno  65%
 tra 2 e (meno di) 7 giorni  26%
 una settimana o più  6%

 

Giorni medi di attesa, regione per regione
Abruzzo 1,6
 Calabria 2,7
 Campania 2,8
 Emilia-Romagna 3,6
 Friuli-Venezia Giulia  2,2
 Lazio 4,4
 Liguria 5,4
 Lombardia 3,9
 Marche 8,1
 Piemonte 3,1
 Puglia 2,3
 Sardegna 2,8
 Sicilia 1
 Toscana 2,6
 Trentino Alto-Adige 3
 Umbria 2
Veneto 4,4

Per Basilicata, Molise e Valle D'Aosta non abbiamo ottenuto un numero di risposte sufficiente per il calcolo dei giorni medi di attesa

Tempo d'attesa in studio
In generale, quanto passa tra l'orario indicato nell'appuntamento (o l'orario in cui arriva senza prenotazione) e l'orario in cui viene effettivamente visitato?
 mano di 5 minuti 4%
 tra 5 e (meno di) 15 minuti 19%
 tra 15 e (meno di) 30 minuti 28%
 tra 30 minuti e (meno di) un'ora 26%
 un'ora o più 23%
Durata della visita
Quanto è durata all'incirca la sua ultima visita con il medico di famiglia?
al massimo 5 minuti 10%
6 - 10 minuti 34%
 11 - 20 minuti 46%
31 - 30 minuti 8%
più di 30 minuti 2%
Grado di soddisfazione
Quanto è durata all'incirca la sua ultima visita con il medico di famiglia?  giudizio medio (scala 1-10)  % soddisfatti % giudizi neutri % insoddisfatti
Facilità nell'esporre i propri problemi al medico 8,1 66%  21%   13%
Interesse dimostrato per i problemi del paziente 7,9  64% 20%  16% 
 Tempo dedicato al paziente 7,6 57%   23% 20% 
Coinvolgimento del paziente nelle decisioni relative alle cure da sostenere 7,6 58%   25% 17% 
 Informazioni fornite  7,7 59%  28%  13% 
 Competenza dimostrata 8,0  64%   24%  12%
 Puntualità 7,1   50% 22%  28% 
SODDISFAZIONE COMPLESSIVA 7,8 59%  28%   13%

Una categoria a rischio

Nei prossimi 10 anni andranno in pensione oltre 33mila medici di base (dati Fimmg e Anaao): senza un reintegro delle forze questo modello di assistenza rischia di non riuscire più a soddisfare le necessità dei pazienti, come mostra anche la nostra indagine; investire in questo presidio fondamentale deve dunque essere prioritario per il Paese, soprattutto se si pensa ai malati cronici, che in Italia - vista l’età media della popolazione - sono in gran numero.