Speciali

Terza dose: chi la può fare e come si prenota regione per regione

Mentre prosegue la campagna vaccinale per chi non ha ancora fatto il primo ciclo, da settembre si è aperta anche la possibilità di fare la cosiddetta "terza dose". Ma che cos'è in realtà? A cosa serve? Chi la può fare? E quali sono le modalità per prenotarla? Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla terza dose e come viene somministrata regione per regione.

  • contributo tecnico di
  • Laura Filippucci e Daniele Caldara
  • di
  • Luca Cartapatti
24 novembre 2021
  • contributo tecnico di
  • Laura Filippucci e Daniele Caldara
  • di
  • Luca Cartapatti
Vaccino anti-covid terza dose

Da settembre è iniziata la campagna vaccinale per la somministrazione della terza dose. Quando parliamo di terza dose non parliamo dell'inizio di un nuovo ciclo vaccinale, ma di una nuova dose offerta ad alcune categorie di persone per due scopi differenti.

Da una parte parliamo di una vera e propria dose di richiamo (o booster) offerta alle persone anziane, alle persone fragili di qualunque età, agli operatori sanitari e via via a tutti coloro che hanno completato da almeno 5 mesi il ciclo primario di vaccinazione. Lo scopo, in questo caso è di risollevare e mantenere nel tempo la protezione dall’infezione che, nel corso dei mesi, tende ad affievolirsi (pur rimanendo molto elevata per gli esiti più gravi del Covid).

È scattato l’ok dal Ministero della Salute ad anticipare la dose di richiamo a 5 mesi (150 gg) invece di 6 mesi (180). Le regioni si stanno via via organizzando con le nuove agende.

Dall'altra, agli immunodepressi, viene offerta una dose aggiuntiva, a completamento del primo ciclo vaccinale da somministrarsi a stretto giro dopo il ciclo primario, per stimolare una risposta immunitaria adeguata che le prime due dosi non sempre garantiscono. In entrambi i casi, al momento, non sono previste ulteriori dosi, ma non è noto se in futuro sarà periodicamente necessario somministrare una dose di richiamo, come per il vaccino antinfluenzale.

Chi la può fare

Al momento, dunque, possono prenotare la terza dose, oltre i pazienti estremamente fragili o affetti da patologie gravi, anche i cittadini con età superiore ai 40 anni, con l'unico limite che siano trascorsi almeno 150 giorni (5 mesi) dopo il via libera  del Ministero della Salute dalla somministrazione dell'ultima dose. Dal 22 novembre, infatti, la possibilità di somministrare la dose “booster” è stata estesa anche ai soggetti di età compresa tra i 40 e i 59 anni, sempre purché siano trascorsi almeno sei mesi dal completamento del ciclo primario di vaccinazione. Al momento tutte le regioni hanno aperto agli over 40 fatta eccezione per Friuli e Trento che hanno ancora il limite dei 60, mentre a Bolzano e in Campania possono accedere tutti i cittadini sopra i 12 anni. Dai primi di novembre, invece, la prenotazione è stata allargata ai cittadini (questa volta senza limiti di età) che hanno ricevuto il vaccino Janssen (Johnson & Johnson), anche in  questo caso da almeno 5 mesi.

Scopri quando puoi fare la terza dose di vaccino

Inserisci la data in cui hai completato il ciclo vaccinale

Modalità e tipi di vaccino

Di seguito abbiamo raccolto nel dettaglio tutte le informazioni (a chi è offerto e quale tipo di vaccino viene somministrato) riguardanti i casi in cui è al momento possibile fare la terza dose, ovvero come semplice richiamo (per tutti e nello specifico per i vaccinati Johnson&Johnson) e come completamento del ciclo primario per gli immunodepressi gravi.

Terza dose come richiamo (booster)

Dal 27 settembre è ufficialmente avviata l’offerta di una dose di richiamo, da somministrarsi dopo almeno sei mesi dall’ultima dose del ciclo primario. Come già avvenuto in passato, l’offerta procede in ordine di priorità. Le prime due categorie ad essere state invitate ad effettuare un richiamo sono state:

  • gli anziani dagli 80 anni d’età in su;
  • il personale e gli ospiti delle residenze sanitarie assistenziali.

Successivamente, l’offerta è stata allargata a:

  • professionisti e operatori sanitari che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali;
  • persone di età ≥18 anni con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti. Le condizioni di salute per cui è indicata la dose di richiamo sono precisate nell’allegato 2 della circolare Ministeriale dell’8 ottobre.
  • soggetti con età ≥ 40 anni.

A queste categorie, il Ministero della salute ha di recente aggiunto quella dei vaccinati con il  vaccino Janssen/Johnson & Johnson, i quali potranno ricevere una dose di richiamo se vaccinati da almeno sei mesi (180 giorni) (vedi FAQ dedicata).

Inizialmente, il Ministero della Salute prevedeva che come dose di richiamo venisse somministrato sempre il vaccino a mRNA Comirnaty di BioNTech/Pfizer, a prescindere da quale vaccino fosse stato somministrato nel ciclo primario.

A fine ottobre, il Ministero della Salute ha aggiunto anche Spikevax, il vaccino a mRNA di Moderna, tra i vaccini utilizzabili per il richiamo di un ciclo vaccinale primario, da somministrarsi a prescindere dal vaccino utilizzato in precedenza. Per il richiamo si utilizzerà metà dose di Spikevax, in quanto sufficiente a svolgere l’azione di richiamo delle difese.

In sostanza, qualunque sia stato il vaccino utilizzato nel ciclo primario - che sia stato somministrato un vaccino a mRNA (Cominraty di BioNTEch/Pfizer o Spikevax di Moderna) o un vaccino a vettore virale (Astrazaeneca o Johnson & Johnson) - per il richiamo sarà sempre offerto un vaccino a mRNA tra Pfizer/BioNtech o Moderna.

Questo vale anche nel caso in cui non fosse disponibile il medesimo vaccino a mRNA utilizzato per le prime due dosi: si potrà ricorrere alla somministrazione di una dose di richiamo “eterologa” usando un diverso vaccino a mRNA.

Dose di richiamo (booster) per i vaccinati con Johnson & Johnson

Il 3 novembre, il Ministero della Salute ha autorizzato l’offerta di una dose di richiamo ai soggetti vaccinati con il vaccino Janssen/Johnson & Johnson, da somministrarsi dopo almeno sei 6 mesi dalla vaccinazione.

Nonostante i dati disponibili indichino che il vaccino di J&J offre una protezione valida nei 6-8 mesi successivi alla somministrazione del vaccino - soprattutto nei confronti degli esiti più gravi del COVID - con il passare dei mesi si osserva comunque un lento declino dell’efficacia nei confronti delle forme lievi/moderate di malattia. Stando ai dati più recenti, somministrare una dose di richiamo (soprattutto con un vaccino a mRNA) permette di potenziare la risposta immunitaria fornita in prima istanza dal vaccino Janssen.

Non sarà utilizzato lo stesso vaccino: secondo il comitato tecnico-scientifico dell’Agenzia Italiana del Farmaco, è opportuno utilizzare come “booster” una dose di vaccino a mRNA (nei dosaggi autorizzati per la dose di richiamo).

Chi ha ricevuto il vaccino di Johnson & Johnson potrà quindi ricevere il vaccino Comirnaty di BioNTech/Pfizer o Spikevax di Moderna.

Terza dose come completamento del primo ciclo per gli immunodepressi

Dal 20 settembre è partita l’offerta di una dose addizionale di vaccino a completamento del ciclo primario ai soggetti con immunodepressione clinicamente rilevante, vale a dire pazienti di almeno 12 anni di età che siano affetti da determinate patologie o che abbiano subito:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • in attesa di trapianto d’organo
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CART);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile, etc.);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • pregressa splenectomia;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

Per questi pazienti, la terza dose va intesa come una dose aggiuntiva di vaccino a completamento del ciclo vaccinale primario al fine di raggiungere un adeguato livello di protezione, dato che la risposta immunitaria nei soggetti immunodepressi tende ad essere più debole e meno duratura. La dose addizionale va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima dose del ciclo di vaccinazione primario.

Come dose addizionale sarà somministrato uno dei due vaccini a mRNA autorizzati in Italia, cioè Comirnaty di BioNTech/Pfizer o Spikevax di Moderna, in dosaggio pieno. Ciò significa che, a prescindere dalla tipologia di vaccino utilizzata per il ciclo primario di vaccinazione (a mRNA o a vettore virale), la terza dose aggiuntiva sarà sempre un vaccino a mRNA.

Come prenotare regione per regione

Come già accaduto per il primo ciclo vaccinale, anche per la terza dose ogni regione ha organizzato con modalità differenti la propria offerta alla popolazione. Tuttavia, fatte salve Piemonte e Campania (dove bisogna compilare un form per dare la propria adesione), in tutte le regioni si può prenotare direttamente online la vaccinazione. In molte regioni come Veneto, Liguria, Toscana Lazio, Marche Puglia e Campania è previsto anche l’accesso diretto agli hub vaccinali per alcune categorie di persone (come gli over 80 o gli under 12 anni) o nello specifico per la prima o terza dose. 

Come abbiamo detto, è possibile fare la terza dose di vaccino solo a distanza di 5 mesi dall'ultima dose. Al momento della prenotazione bisogna quindi fare attenzione alle date e verificare che l’appuntamento sia almeno dopo 150 giorni: è possibile infatti che i sistemi adottati da alcune regioni accettino prenotazioni prima della scadenza ma poi in sede vaccinale si verrà di fatto bloccati. Una volta fatta la nuova dose di vaccino si riceverà nei giorni immediatamente successivi un nuovo codice per scaricare un nuovo green pass attraverso l'apposito portale o con le altre modalità che abbiamo qui descritto.

Nelle schede che seguono, trovi tutte le indicazioni per prenotare la terza dose in base alle disposizioni adottate in ogni regione. 

Abruzzo

Prosegue la campagna di iscrizione al piano vaccini della Regione Abruzzo  per tutti i cittadini di almeno 12 anni attraverso il portale di Poste.

È  possibile prenotare la vaccinazione anche agli sportelli Atm Postamat, dai portalettere o contattando il numero verde 800.00.99.66

È previsto l’invio di un SMS, indicando il codice fiscale, al numero 339 9903947. Entro 48-72 ore si verrà ricontattati dal servizio clienti di Poste Italiane per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento.

Come si fa la terza dose?

I cittadini over 40 e i cittadini ultrafragili possono prenotare la terza dose basterà collegarsi all’indirizzo https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ inserendo il proprio codice fiscale e il numero di tessera sanitaria.

Sarà possibile procedere alla prenotazione anche contattando il numero verde 800.00.99.66 (attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20), oppure utilizzando uno dei 270 sportelli Postamat attivi sul territorio regionale (pur senza essere clienti Poste, ma accedendo con la tessera sanitaria). Anche i 630 portalettere in servizio in Abruzzo, attraverso i palmari a loro disposizione, potranno prenotare la vaccinazione.

Per la somministrazione della terza dose verranno utilizzati vaccini a Rna messaggero.

Basilicata

Prosegue la campagna di  prenotazione del vaccino aperta a tutta la popolazione over 12 anni.

Come si fa la terza dose?

Tutti i cittadini over 40 e i cittadini ultrafragili  possono prenotare la terza dose collegandosi qui.

Anche i cittadini lucani appartenenti alle categorie più fragili possono prenotare la vaccinazione inserendo codice fiscale e numero di tessera sanitaria sul sito di Poste Italiane. In alternativa possono contattare il numero verde 800.00.99.66, attivo dal lunedì alla domenica dalle ore 8 alle ore 20, oppure attraverso i 134 Atm Postamat e i 290 portalettere presenti in Basilicata.

Calabria

Prosegue la campagna vaccinale aperta agli over 12 anni che desiderano ricevere la prima dose di vaccino.  I cittadini possono prenotare la vaccinazione attraverso il portale di Poste.

Come si fa la terza dose?

I cittadini over 40 e i cittadini ultrafragili aventi diritto possono prenotare la terza dose collegandosi alla piattaforma https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it

Sarà possibile presentarsi nei punti vaccinali distribuiti su tutto il territorio calabrese. Avrà la priorità chi si è prenotato sulla piattaforma – prenotazioni.vaccinicovid.gov.it – essendo state aperte anche 400 mila slot di prenotazione. In ogni caso, per agevolare la vaccinazione, si potrà accedere agli hub anche in modalità free.

Campania

I cittadini over 12 anni possono manifestare l'interesse ad aderire alla campagna inserendo il proprio codice fiscale e il numero della tessera sanitaria.

Successivamente si verrà contattati dalla propria asl per ricevere l’appuntamento per la vaccinazione. Per accelerare il percorso di vaccinazione, in particolare per coloro che devono effettuare la terza dose è previsto il libero accesso in alcuni hub vaccinali.

3° dose

Aperta a tutti i cittadini la possibilità di  ricevere la terza dose di vaccino senza limiti di fasce , di età, o di categorie.

Per scaricare il proprio certificato vaccinale è possibile collegarsi qui.

Annunciata la volontà di somministrare la terza dose al personale scolastico entro fine novembre.

Emilia Romagna

Prosegue  la campagna di vaccinazione anti-Covid anche in Emilia Romagna per gli over 12 anni che devono ricevere la prima dose del vaccino.

La prenotazione può avvenire attraverso i CUP (Centri Unificati di Prenotazione)

Oppure on line

Come si fa la terza dose?

La terza dose si distingue in:

  • dose addizionale: destinata alle persone trapiantate e immunocompromesse.

I destinatari delle dosi addizionali saranno direttamente contattati dalle Aziende USL di riferimento.

  • dose di richiamo (booster): destinata alle persone con 80 e più anni, gli ospiti e i lavoratori dei presidi residenziali per anziani (CRA e RSA), al personale sanitario, con priorità agli over60 e ai professionisti più a rischio (per esposizione o per patologie) e, successivamente, ai soggetti ad elevata fragilità che rientrano nella cosiddetta categoria 1 e tutti gli ultrasessantenni, iniziando dalla fascia 70-79 e proseguendo con quella 60-69. Aperte dal 22 novembre le prenotazioni agli over 40. La sequenza di priorità va intesa in senso non rigido, in base alla disponibilità di dosi e appuntamenti in ogni singola Azienda sanitaria.

I destinatari della terza dose devono verificare presso la propria ausl l’ordine e le modalità di prenotazione:

Friuli Venezia Giulia

Continua la campagna vaccinale per la somministrazione della prima dose di vaccino antiCovid-19 per tutte le persone di età superiore ai 12 anni (nati entro il 2009).

Come si fa la terza dose?

Anche in Friuli è avviata la  prenotazioni terza dose "booster" per cittadini con condizioni di fragilità e gli over 60. In particolare cittadini over 60 anni e le persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età uguale o maggiore di 18 anni possono prenotare:

  • presso gli sportelli CUP delle Aziende sanitarie,
  • nelle farmacie abilitate,
  • tramite il Call Center regionale allo 0434 223522 (attivo da lunedì a venerdì dalle 7.00 alle 19.00, sabato dalle 8.00 alle 14.00)
  • WebApp;
Liguria

Anche in Liguria prosegue la campagna vaccinale secondo gli ordini definiti a livello nazionale

In tutte le Asl della Liguria è presente un punto vaccinale per la somministrazione senza prenotazione delle prime e delle seconde dosi del vaccino anti Covid per tutte le fasce d’età (over 12 anni).

E' possibile prenotare anche on line, presso gli sportelli Cup di Asl/Aziende ospedaliere, le farmacie che effettuano il servizio Cup e contattando il numero verde 800 938 818.

Come si fa la terza dose?

Sono aperte le prenotazioni della terza dose per:

  • I soggetti immunodepressi e con particolari condizioni di rischio
  • Tutte le persone over 80 (nati prima del 31 dicembre 1941). Attenzione: gli ultraottantenni non deambulanti verranno contattati dalle Asl e vaccinati a domicilio
  • Gli “esercenti professioni sanitarie” che lavorano nelle strutture sociosanitarie e socio assistenziali (pubbliche e private), nelle farmacie, parafarmacie e studi professionali della Liguria
  • Le persone ultrafragili over 18 e le persone con la legge 104
  • Tutte le persone over 40

Come prenotare:

  • online
  • sportelli Cup di Asl/Aziende ospedaliere
  • farmacie che effettuano il servizio Cup e al numero verde 800 938 818

Per prenotare è necessaria la tessera sanitaria valida e il codice fiscale.

Le vaccinazioni vengono effettuate presso Asl / ospedale / hub Fiera di Genova e medici o personale abilitato nelle farmacie.

 
Lombardia

Prosegue la campagna di vaccinazione in Lombardia per coloro che devono ricevere la prima dose di vaccino.

Da fine settembre sono aperte le prenotazioni anche ai cittadini che devono fare la terza dose e che appartengono alle seguenti categorie

  • Cittadini con età maggiore di 40 anni
  • Cittadini con elevata fragilità
  • Cittadini trapiantati e immunocompromessi
  • Operatori Sanitari e Sociosanitari

In alternativa al sito è possibile prenotare Tramite Call Center al numero verde 800 894 545, tramite ATM Postamat gli sportelli automatici di Poste della Lombardia. Oppure tramite portalettere.

Lazio

Prosegue nel Lazio la campagna per gli over 12 anni che possono ricevere la vaccinazione con:

  1. l’accesso diretto presso i punti di somministrazione;
  2. il medico di famiglia;
  3. la prenotazione presso i punti di somministrazione o presso le farmacie, tramite la piattaforma di prenotazione online

Come si fa la terza dose?

Sono partite le prenotazioni della terza dose per gli over 40, per le persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti,  per il personale sanitario 

Il Ministero della Salute, con la circolare del 14 settembre, fornisce indicazioni sulla somministrazione della dose addizionale, che sarà prioritariamente offerta alle persone trapiantate e immunocompromesse. I centri regionali presso cui sono in cura hanno avviato il reclutamento.

E’ possibile vaccinarsi presso:

  • Medici di famiglia (che potranno contestualmente somministrare anche il vaccino antinfluenzale)
  • Farmacie
  • Punti di somministrazione attraverso la piattaforma di prenotazione
Marche

Prosegue la campagna di vaccinazione per coloro che richiedono di ricevere la prima dose.

I cittadini della fascia d’età 12 – 18 anni possono accedere direttamente, in overbooking senza prenotazione, ai Punti vaccinali di Popolazione operanti nel territorio regionale.

I cittadini marchigiani dai 19 anni compiuti possono prenotare il vaccino tramite il portale di poste italiane o tramite il Numero Verde 800.00.99.66 (tutti i giorni dalle 8 alle 20).

Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorrerà disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma.

Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria), tramite i portalettere che consegnano la posta a casa o inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947 (entro 48-72 ore si verrà ricontattati per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento).

Come si fa la terza dose?

I cittadini over 40  compiuti,  i soggetti ad elevata fragilità di età superiore ai 18 anni,  possono prenotare il vaccino tramite il portale di Poste Italianeo o tramite il Numero Verde 800.00.99.66 (tutti i giorni dalle 8 alle 20).

Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria), tramite i portalettere che consegnano la posta a casa o inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947 (entro 48-72 ore si verrà ricontattati per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento).

Una volta avviata la prenotazione, all’utente verrà immediatamente comunicato il giorno, la sede dove verrà somministrato il vaccino e l’orario in cui ci si deve presentare al Punto di Vaccinazione.

Come per le precedenti somministrazioni, nel caso in cui la persona si trovasse in difficoltà a raggiungere le sedi vaccinali può contattare il proprio Medico di Medicina Generale che potrà programmare la vaccinazione a domicilio.

Molise

Proseguono le prenotazioni alla campagna vaccinale in Molise per gli over 12 anni che desiderano ricevere la prima dose di vaccino.

Come si fa la terza dose?

Da fine ottobre gli over 60, i cittadini ultrafragili  possono prenotare la terza dose basterà collegarsi a questo indirizzo inserendo il proprio codice fiscale e il numero di tessera sanitaria.

Piemonte

La campagna www.ilpiemontetivaccina.it prosegue per tutti coloro che devono ancora ricevere la prima dose di vaccino ed è aperta  anche ad alcune  categorie che devono ricevere la terza dose. Le indicazioni nel dettaglio:

Prima dose

I cittadini di almeno 12 anni di età (ad esclusione dei soggetti affetti da patologie gravi) possono Manifestare l'adesione compilando il form online e ricevere entro 48 ore l'appuntamento via SMS oppure possono direttamente prenotare un appuntamento nella farmacia più comoda. Per tutti è necessario il numero di Tessera Sanitaria e il Codice Fiscale.

I soggetti affetti da patologie gravi (“estremamente vulnerabili”) non dovranno effettuare la preadesione on line perché saranno inserite nel piano vaccinale dal proprio medico di famiglia (MMG).

Come si fa la terza dose?

I  cittadini di almeno 80 anni di età che non saranno vaccinati dal proprio medico di famiglia e che riceveranno i dati dell’appuntamento vaccinale tramite SMS possono modificare sede e orario dell’appuntamento per la 3°dose accedendo alla propria area personale.

I cittadini tra i 40 e i 79 anni di età possono prenotare l’appuntamento, scegliendo orario e sede oppure modificare  un appuntamento già preso.

 
Puglia

Prosegue la campagna per gli over 12 che desiderano prenotare la prima dose di vaccino.

Come si fa la terza dose?

Aperte agli over 40 e ai pazienti ultrafragili le prenotazioni attraverso la piattaforma la Puglia ti vaccina.

  • Oltre al portale i cittadini possono prenotare L’appuntamento anche tramite il numero verde 800 713931 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20, gli sportelli del Centro unico prenotazioni – CUP e le farmacie accreditate al servizio FarmaCUP.

È possibile ricevere la dose aggiuntiva anche presentandosi, senza prenotazione, in una delle sedi vaccinali pugliesi nelle giornate e negli orari indicati in calendario.

Da fine ottobre le vaccinazioni possono essere effettuate anche in farmacia.

Sardegna

Prosegue la campagna vaccinale per i cittadini over 12 anni che devono ricevere la prima dose.

Modalità di prenotazione:

  • On line dal sito di Poste Italiane
  • Presso gli ATM degli Uffici Postali
  • Call Center 800 009966 (attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00)
  • Portalettere

Durante la procedura di prenotazione il cittadino può scegliere il luogo e la data in cui prenotare la vaccinazione.
I cittadini che hanno necessità di somministrazione del vaccino a domicilio, come da certificazione medica in loro possesso, possono manifestare tale necessità all’atto della prenotazione o rivolgersi al loro Medico di Medicina Generale.

Come si fa la terza dose?

Possono prenotare la terza dose i cittadini over 40, gli esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario che svolgono la loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali i cui nominativi sono stati comunicati alla Direzione generale della Sanità ai sensi del DL 44/2021;

*  cittadini, nati dal 1942 al 2003, che rientrano nella Categoria 1 – Elevata fragilità (persone
estremamente vulnerabili; disabilità grave)

*   i cittadini affetti dalle patologie indicate di seguito:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • in attesa di trapianto d’organo;
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CAR-T);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • immunodeficienze primitive (es. sindrome di Di George, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • pregressa splenectomia;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

Modalità di prenotazione:

  • On line dal sito di Poste Italiane
  • Presso gli ATM degli Uffici Postali
  • Call Center 800 009966 (attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00)
  • Portalettere

Durante la procedura di prenotazione il cittadino può scegliere il luogo e la data in cui prenotare la vaccinazione.
I cittadini che hanno necessità di somministrazione del vaccino a domicilio, come da certificazione medica in loro possesso, possono manifestare tale necessità all’atto della prenotazione o rivolgersi al loro Medico di Medicina Generale.

Sicilia

Prosegue la campagna di prenotazione del vaccino anti Covid della Regione Sicilia per coloro che devono ricevere la prima dose di vaccino.

Con la prenotazione è possibile individuare, in base al proprio CAP, la sede vaccinale più vicina e scegliere la data e l’orario in base alle disponibilità. È possibile effettuare la prenotazione anche tramite Call Center telefonando al numero verde 800/009966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle 18:00 (esclusi sabati e festivi).

Per gli over 80 oltre alla prenotazione su piattaforma https://testcovid.costruiresalute.it/ è possibile prenotare inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947 attivato da Poste Italiane. Entro 48-72 ore si viene ricontattati per procedere alla scelta del luogo e della data dell’appuntamento. Il servizio è attivo 24 ore su 24 e non presenta costi aggiuntivi.

Come si fa la terza dose?

I cittadini con età pari o superiore a 40 anni possono prenotare il vaccino anti Covid-19. È inoltre possibile prenotarsi chiamando il numero verde 800.00.99.66 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00.

Toscana

Prosegue la  campagna di vaccinazione anti-Covid della Regione Toscana

Prima dose

I genitori dei ragazzi e delle ragazze che hanno compiuto 12 anni possono rivolgersi anche al pediatra di famiglia

Persone con più di 19 anni possono vaccinarsi anche dal proprio medico curante, previa registrazione sul portale.

Persone con più di 70 anni (compiuti) possono prenotare la vaccinazione sul portale, oppure chiamare i call center aziendali:

  • Azienda usl Toscana Centro 055 545454
  • Azienda usl Toscana Nord Ovest 0585 498008
  • Azienda usl Toscana Sud Est 800 432525

Come si fa la terza dose?

E’ possibile effettuare la terza dose vaccinale, sei mesi dopo la seconda, per i seguenti soggetti:

Persone con più di 80 anni possono effettuare la vaccinazione con le seguenti modalità:

  • presso gli HUB o centri vaccinali con accesso diretto, oppure prenotando sul portale cliccando su “Terza dose richiamo per over 80”;
  • dal proprio Medico di Medicina Generale, contattandolo direttamente, oppure registrandosi sul portale cliccando su “Mi vaccino dal mio medico”;
     in Farmacia previa prenotazione;
  • al proprio domicilio, se impossibilitato a muoversi, contattando il proprio Medico di medicina generale;

Persone con più di 40 anni possono prenotare sul portale

Persone con elevata fragilità possono effettuare la vaccinazione, prenotando sul portale.

Il personale sanitario, socio-sanitario e delle Rsa, che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, pubbliche e private, nelle farmacie, parafarmacie e negli studi professionali, che hanno concluso il ciclo vaccinale da almeno 6 mesi possono prenotare la vaccinazione sul portale.

E’ possibile effettuare la terza dose vaccinale, 28 giorni dopo la seconda, per i soggetti trapiantati e immunocompromessi, categorie indicate dalla circolare del  Ministero della Salute possono sottoporsi alla vaccinazione (Pfizer e Moderna).

Le persone che rientrano nella categoria target saranno contattate direttamente dalle Aziende sanitarie, qualora non venissero contattate, perché non ancora note alle strutture o per un eventuale disguido, potranno richiedere la terza dose, contattando i call center aziendali:

  • Azienda usl Toscana Centro  055 545454 tasto 1
  • Azienda usl Toscana Nord Ovest 0585 498008
  • Azienda usl Toscana Sud Est 800432525
Trentino Alto Adige

In Trentino Alto Adige la campagna vaccinale viene diversificata a seconda della provincia.

Trento

I cittadini che devono prenotare la prima dose possono farlo tramite Cup on line qui.
La terza dose è prenotabile dai cittadini over 60 che abbiano completato il ciclo vaccinale, dai soggetti con certificazione di grave handicap e invalidità civile al 100%, da coloro che hanno elevata fragilità (e hanno ricevuto il un sms di invito) e dal personale sanitario.

Bolzano

Prosegue la campagna per gli over12 che richiedono la prima dose e possono prenotare l’appuntamento sulla piattaforma.

Come si fa la terza dose?

Attualmente viene offerta la dose di richiamo:

  • a tutte le persone over 12 anni e ai pazienti ultrafragili che hanno completato il ciclo di vaccinazione;
  • a tutte le persone con un sistema immunitario compromesso, che hanno completato il ciclo di vaccinazione almeno 28 giorni prima.

Con e senza prenotazione

La dose può essere fatta durante uno degli appuntamenti vaccinali senza prenotazione. Chi preferisce prenotarsi può farlo su questo sito.

Per i cittadini ultrafragili che effettuano la prenotazione online, potrebbe capitare che il proprio nominativo non appaia ancora nelle liste dedicate alle categorie dei cosiddetti “pazienti ultrafragili”. In questo caso, le persone devono contattare il proprio Medico di medicina generale base, che valuterà la situazione ed eventualmente la segnalerà all’Azienda sanitaria.

Umbria

Proseguono le prenotazioni del vaccino anti-Covid per la Regione Umbria.

Per prenotare si può utilizzare la piattaforma.

Per assistenza e informazioni si può contattare 800 192 835 

Da 22 novembre prende il via la somministrazione delle dosi addizionali per i soggetti delle categorie target previste dalla circolare ministeriale.

Si tratta di persone di età superiore ai 40 anni, persone con elevata fragilità di età  maggiore a 18 anni, coloro che esercitano le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali .Le persone coinvolte possono effettuare la prenotazione mediante
- il portale:

A seguito della prenotazione le persone riceveranno una notifica sms con le indicazioni necessarie. 

Valle d'Aosta

Dal 22 novembre tutte le prenotazioni vengono effettuate direttamente sul Portale Poste Italiane tramite il link diretto al Portale Poste, dal sito Usl, via Call center, presso gli sportelli ATM automatici di Poste Italiane (i “Postamat”) e tramite i Portalettere.

All’atto della prenotazione sarà possibile scegliere la sede vaccinale tra quelle disponibili: Pollein-Grand Place, Morgex, Châtillon e Donnas (nelle date di apertura delle sedi).

  • Prenotazione online
  • Prenotazione tramite Call center
    È possibile chiamare il Call center di Poste Italiane 800 009 966, attivo tutti i giorni dalle ore 08:00 alle 20:00
  • Prenotazione presso gli sportelli Postamat
    Presso gli sportelli ATM degli uffici postali. Non è necessario essere clienti di Poste Italiane. Serve la tessera sanitaria. Il sistema richiederà il numero di cellulare, per ricevere un codice via SMS, che sarà utile alla procedura di prenotazione allo sportello.
  • Tramite i Portalettere Il Postino può supportare l’utente nella procedura di prenotazione. Il Postino chiederà il numero di cellulare e il codice fiscale del cittadino che desidera effettuare la prenotazione e rilascerà una ricevuta cartacea come promemoria. Il servizio è gratuito e solo i portalettere di Poste Italiane sono abilitati a farlo.

In questa fase della campagna vaccinale possono prenotare la somministrazione della prima dose tutti i soggetti di età superiore ai 12 anni non ancora vaccinati e la terza dose i cittadini di età superiore agli 40 anni, le persone di tutte le età e in condizione di "vulnerabilità” per patologia o immunodepressione, il personale sanitario.

Veneto

La campagna di vaccinazione  prosegue per tutti coloro che devono ancora ricevere la prima dose di vaccino ed è aperta  anche ad alcune  categorie che devono ricevere la terza dose.

Le indicazioni nel dettaglio:

Prima dose

Tutti i cittadini con età maggiore o pari a 12 anni (nati dal 2009) possono prenotare l’appuntamento https://vaccinicovid.regione.veneto.it/. In alcune Ulls è possibile ricevere la vaccinazione senza prenotazione, con accesso libero nei giorni e negli orari di apertura dei Centri di Vaccinazione di popolazione 
Per aiutare nella prenotazione è stato attivato il numero verde 800 462340.

Come si fa la terza dose?

Al momento è attiva la prenotazione per i cittadini  con  età > o pari a  40 anni, nati nel 1981 e negli anni precedenti.

https://vaccinicovid.regione.veneto.it/

La prenotazione della terza dose è attiva anche per i cittadini trapiantati e immunocompromessi e le  persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti/preesistenti di età uguale o maggiore di 18 anni, Allegato 2 Circ. Min. n. 45886 del 8.10.2021 (Clicca qui)

Terza dose e vaccino antinfluenzale

Il ministero della Salute, l’Agenzia Italiana del farmaco e l’Istituto Superiore di Sanità, in una nota congiunta, hanno stabilito che è possibile programmare la somministrazione sia della terza dose del vaccino anti Covid sia di quello antinfluenzale nella medesima seduta. Questo è in linea con il Piano nazionale di prevenzione dell’influenza, che già prevede la somministrazione contemporanea del vaccino antinfluenzale con altri vaccini, da eseguirsi in una parte del corpo differente e con siringhe diverse.

La somministrazione concomitante con il vaccino anti-Covid, infatti, è possibile anche con altri vaccini offerti dal Piano vaccinale nazionale, sempre che non siano a base di virus vivi attenuati, per i qual è invece considerata opportuna e valida una distanza minima precauzionale di 14 giorni prima o dopo la somministrazione del vaccino anti-Covid; ad esempio è consigliato anticipare o posticipare la somministrazione di vaccini come il quadrivalente morbillo-parotite-rosolia-varicella o il vaccino Zostavax contro il fuoco di S.Antonio, perché contenenti virus vivi attenuati (cioè virus incapaci di dare la malattia e quindi inoffensivi, ma utili a suscitare la risposta protettiva del sistema immunitario).

Ma cosa occorre fare per prenotare anche il vaccino antinfluenzale contemporaneamente alla terza dose? Non esiste una linea guida comune per tutte le regioni. In linea teorica dovrebbe essere possibile chiedere di fare l'antinfluenzale direttamente dove sì è prenotata la terza dose. Nella pratica, molti hub vaccinali stanno offrendo, se richiesta, anche la somministrazione contestuale del vaccino antinfluenzale soprattutto alle persone (in prevalenza gli anziani) che già erano soliti farla negli anni passati. Tuttavia il consiglio è sempre quello di chiedere con anticipo, al proprio medico di base o al centro vaccinale nel quale si è prenotata la terza dose.