Speciali

Vaccini: guida completa alla vaccinazione

07 giugno 2018
vaccini

Tra le vaccinazioni raccomandate dal ministero della Salute, sono 10 quelle obbligatorie per iscrivere i propri figli ai nidi e agli asili pubblici e privati. Altri vaccini sono invece consigliati a categorie specifiche, altri ancora ai viaggiatori. Ecco tutto quello che devi sapere e le risposte alle domande più frequenti dei genitori.

Il calendario vaccinale

Le vaccinazioni offerte gratuitamente ai nuovi nati e agli adulti sono riassunte dal calendario delle vaccinazioni per l’infanzia, redatto dal Ministero della Salute. 

Il calendario delle vaccinazioni

Il calendario è periodicamente aggiornato tenendo conto delle conoscenze scientifiche, della situazione epidemiologica delle diverse malattie e dell’evoluzione delle esigenze organizzative e dei nuovi vaccini autorizzati dall’Agenzia Europea del Farmaco. Anche se il numero di malattie contro cui è raccomandata la vaccinazione è elevato, ciò non significa che occorre effettuare un'iniezione per ogni vaccinazione. Esistono infatti formulazioni combinate che consentono, in maniera sicura ed efficace, di vaccinare con un’unica iniezione il bambino contemporaneamente contro più malattie. Le combinazioni di vaccini  in commercio sono diverse e qualora il genitore non fosse d’accordo con la somministrazione contemporanea di tutti i vaccini proposti dall’Azienda sanitaria territoriale, è possibile richiedere l’esclusione di alcuni di questi ricorrendo a vaccini con solo alcuni componenti. Purtroppo però sappiamo bene che non tutte le richieste sono soddisfatte. Ad esempio, un quadrivalente con le sole vaccinazioni  obbligatorie non esiste ad oggi sul mercato, o un vaccino tetano-difterite senza la componente pertosse specifico per i neonati.

Il Piano Vaccini

Con la pubblicazione del Piano Vaccini è stata modificata l’offerta vaccinale del Servizio Sanitario Nazionale. Infatti, il nuovo calendario vaccinale presenta, oltre ai precedenti vaccini che sono stati mantenuti, nuove vaccinazioni offerte gratuitamente a tutta la popolazione in determinate fasce di età e ai soggetti considerati a rischio. Qui trovi le vaccinazioni offerte secondo il Piano Vaccini 2017-2019 e in base al nuovo decreto legge del 7 giugno 2017.

Cosa possono fare le regioni

Le Regioni hanno la possibilità di espandere le fasce di popolazione a cui offrire le specifiche vaccinazioni e le modalità (gratuità completa, partecipazione al costo, a pagamento, ma prezzo più basso rispetto all’acquisto privato, etc…), così come di includere nel calendario vaccinale regionale nuovi vaccini, autorizzate al commercio in italia ma non inclusi nel calendario nazionale. Questa discrezionalità regionale crea di fatto grosse differenze in termini di offerta vaccinale sul suolo italiano.

Sono gratuite?

Tutte le vaccinazioni contenute nel calendario vaccinale sono gratuite per le fasce di popolazione cui è destinata l’offerta, anche se le modalità di tale offerta possono variare da regione a regione, nel senso che possono essere ampliate oltre quanto previsto dai livelli essenziali di assistenza, in cui le vaccinazioni del calendario ministeriale rientrano.