News

Acquistare i farmaci online: troppi rischi

24 novembre 2011
Acquistare i farmaci online: troppi rischi

24 novembre 2011

Vendere farmaci online è illegale, ma molti siti lo fanno. Dalla nostra inchiesta emergono dati preoccupanti: la qualità dei prodotti è scarsa. Non si risparmia e, alla fine, c’è anche il rischio di ritrovarsi a mani vuote.

Potrebbero essere pericolosi
Cosa succede a chi cerca di acquistare farmaci nel web e in che tipo di medicinali incappa? Per rispondere a queste domande, in collaborazione con il “Q-tech Research and Study Centre” dell’Università di Brescia,  abbiamo fatto 64 prove d’acquisto online di un farmaco a base di fluoxetina. Si tratta del generico del Prozac, un noto antidepressivo che agisce sul sistema nervoso centrale e la cui somministrazione deve avvenire sotto il controllo di un medico. È illegale venderlo: online; senza prescrizione. Preoccupano i risultati delle analisi chimiche effettuate sulle pillole acquistate sul web, in  particolare per la presenza di impurezze, oltre che di solventi e metalli inattesi (seppure in tracce).

Acquisto senza garanzie
I siti che vendono farmaci puntano su confidenzialità, rispetto della privacy, prezzi più bassi, qualità del prodotto, spedizione con tracciabilità, consegna in pochi giorni. Alcuni con spudoratezza rassicurano circa la legalità dell’acquisto di farmaci online e la possibilità di evitare il “filtro” del medico. Sono slogan che non resistono alla prova dei fatti. La nostra inchiesta dimostra che è un tipo di acquisto che offre zero garanzie. E che potremmo rimetterci soldi e salute. I farmaci venduti online sono risultati quattro volte più cari rispetto alla farmacia e di scarsa qualità. La possibilità che, dopo avere pagato, non arrivi niente è altissima (31%).

Trova il farmaco meno caro
Anche sui farmaci si può risparmiare. Consulta la nostra banca dati per scoprire qual è il medicinale che costa meno fra quelli che hanno lo stesso principio attivo.


Stampa Invia