News

Integratori pioggia di multe

23 dicembre 2011

23 dicembre 2011

L’Autitrust sanziona Revidox, Bioscalin e Fish Factor articolazioni. Questi prodotti vantano proprietà non supportate da prove scientifiche e sono quindi ingannevoli per i consumatori. Segnala anche tu i messaggi che ti sembrano scorretti.

Continuano a fioccare le multe per gli integratori alimentari che vantano proprietà mirabolanti o comunque non supportate da una consistente base scientifica. È il caso questa volta di tre prodotti molto diffusi: Revidox, un integratore a base di sostanze antiossidanti e selenio contro l’invecchiamento cellulare; Bioscalin, famoso per il suo effetto anti caduta dei capelli e Fish Factor articolazioni, a base di omega 3, che dovrebbe ricostruire le cartilagini risolvendo così i dolori osteoarticolari. Le motivazioni delle sanzioni, dell’ordine di un centinaio di migliaia di euro per ognuno, sono sempre le solite e cioè la mancanza di prove scientifiche in grado di supportare gli slogan che vengono vantati non solo nelle etichette, ma anche nei messaggi pubblicitari e sulla rete.

L’Efsa al lavoro
Non è la prima volta che vengono multati o segnalati integratori ingannevoli. La Commissione europea, con il supporto scientifico dell’Efsa (l’Autorità europea per la sicurezza alimentare), sta mettendo ordine negli slogan che accompagnano questo genere di prodotti. Solo quelli supportati da prove scientifiche autorevoli saranno autorizzati. Nel frattempo, però, sugli scaffali delle farmacie e dei supermercati abbondano supplementi alimentari che vantano le loro proprietà terapeutiche.

Fai la tua parte
Contrastare questa cattiva informazione è possibile segnalando i messaggi ingannevoli all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.
Puoi inviare la tua segnalazione a noi scrivendo all'indirizzo pubblicitaingannevole@altroconsumo.it o direttamente all’Autorità Garante.


Stampa Invia